Guerra psicologica

image003

Nella prima parte del volume abbiamo voluto porre l’enfasi sugli aspetti maggiormente significativi della guerra psicologica alla luce dei paradigmi interpretativi di Philippe Baumard, Vittorfranco Pisano, Jacques Baud, Loup Francart, Francois Géré e della scuola di guerra cognitiva francese. Nella seconda parte — consapevoli della centralità della concezione della guerra rivoluzionaria francese per la genesi della guerra psicologica moderna — abbiamo individuato alcuni nodi tematici relativi alla guerra rivoluzionaria francese facendo riferimento alle riflessioni di alcuni fra i maggiori teorici francesi. Nella terza parte, utilizzando in modo spregiudicato sotto il profilo metodologico le riflessioni di Pisano, Gèrè e Francart, abbiamo interpretato il modus operandi del movimento alter–global dandone una lettura critica .

Estratto : cestudec.com/act_download.asp?id=208

Recensione Tuttostoria: http://www.tuttostoria.net/approfondimenti.aspx?code=1478

Giuseppe Gagliano si è laureato in Filosofia presso l’Università Statale di Milano. Attualmente è presidente CESTUDEC (Centro Studi Strategici Carlo De Cristoforis) e collabora con la «Rivista Marittima», l’Isag, la Glocal University Network, la Società italiana di Storia militare, Cenegri (Brasile). Fra le sue pubblicazioni: Problemi e prospettive dei movimenti antagonisti del Novecento, Il ritorno alla Madre Terra. L’Utopia verde tra ecologia radicale ed ecoterrorismo, Agitazione sovversiva, guerra psico-logica e terrorismo nel movimento del ’68 e del ‘77, Make school not war. Disinformazione e azione diretta nella campagna contro il Protocollo Allenati per la Vita, 2011, Intelligence Dictionary, 2011.

 

Giuseppe Gagliano

Guerra psicologica, disinformazione e movimenti sociali

Introduzione di Carlo Jean e Alessandro Politi
luglio 2012,
Pagine: 172
Formato: 17 x 24 cm.
Editore: Aracne
ISBN: 978-88-548-4822-1
euro 10,00

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password