SELEX Galileo si aggiudica contratti di 8 Milioni di Euro per attività di Simulazione

SIMULATOR-typhoon-02

SELEX Galileo, una società di Finmeccanica e principale player nel settore dell’Elettronica per la Difesa, ha acquisito di recente dei contratti per un valore pari a 8 Milioni di euro per attività di Simulazione sul mercato nazionale e su quello internazionale. L’azienda non è entrata nei dettagli dei contratti firmati né ha specificato quali clienti stranieri abbiano acquisito i simulatori comunicando solo che i contratti riguardano in particolare sistemi di simulazione per addestramento piloti ed operatori di missione su piattaforme ad ala fissa e ala rotante. “Siamo certi che l’esperienza più che decennale maturata nelle attività e sistemi di training nell’ambito di programmi quali Eurofighter Typhoon, Tornado e M436, ci consentirà di sviluppare ulteriormente il business legato alle attività di training sul Typhoon, nonché di giocare un ruolo primario in nuovi programmi e piattaforme”, ha commentato Gianfranco Terrando, Senior Vice President di Air Systems, UAS and Simulation aggiungendo: “Il business della simulazione è dominato da grandi player, ma aziende come SELEX Galileo possono affermarsi con successo grazie alla competenza nei sensori e sistemi di missione, alla capacità di innovazione tecnologica e alla vicinanza con il cliente, caratteristiche che ci consentono di sviluppare e fornire soluzioni altamente personalizzate in termini di capability, performance e costo”. Con oltre 20 anni di esperienza nelle tecnologie della simulazione, SELEX Galileo è uno dei più importanti partner in Italia e all’estero nei programmi di simulazione. Nell’ambito del programma Eurofighter Typhoon, SELEX Galileo ha un ruolo fondamentale nella fornitura di ASTA (Aircrew Synthetic Training Aids), mentre nel programma M346, SELEX Galileo è responsabile per la realizzazione e il supporto logistico di alcune componenti del simulatore di volo Full Mission Simulator (FMS), inclusa la stazione operativa per l’istruttore (Instructor Operating Station (IOS)). Il FMS riproduce in modo assolutamente fedele il cockpit del M346, e consente di simulare l’avionica di bordo e gran parte dei sistemi critici dei velivolo.
Fonte: comunicato aziendale

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password