La Russia riprende i rapporti militari con la Libia

libia_ribelli_xin2-400x3001

ANSA – A più di un anno dalla caduta di Muammar Gheddafi, la Russia sta riprendendo i contatti con la Libia, nel campo dell’addestramento dei quadri militari. Lo ha detto ieri a Mosca il vice ministro degli esteri russo e rappresentante speciale per il Medio Oriente Mikhail Bogdanov, a una seduta della Camera Pubblica. Lo riferisce Interfax. ”Stiamo cercando di intensificare le commissioni intergovernative e anche impostare nuove commissioni. Stiamo riprendendo i contatti con la Libia ora per formare nuovo personale militare”, ha detto Bogdanov esprimendo speranza che questi temi saranno trattati ”in modo vantaggioso per la Russia”. Prima del conflitto a Tripoli, le aziende russe avevano firmato contratti per diversi miliardi di dollari in Libia nei settore della difesa e dell’energia. Nuovo impulso all’attività delle compagnie russe nel paese nordafricano fu dato dalla visita di Vladimir Putin a Tripoli nell’aprile 2008. Ma molti contratti militari firmati all’epoca furono revocati a febbraio 2011, quando Mosca votò a favore delle sanzioni contro la Libia all’Onu. A giugno scorso Igor Sevastianov, vicedirettore di RosOboronExport (l’ente russo preposto all’export di armamenti), aveva dichiarato che le autorita’ libiche sono interessate a proseguire la cooperazione militare-tecnica con Mosca

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password