Mosca “copia” le uniformi americane

untitled

ANSA – Nonostante periodicamente soffi qualche vento di guerra fredda con Washington, la Russia copia gli Usa per le sue nuove divise militari da campo estive e mette in archivio quelle firmate dal suo piu’ noto stilista, Valentin Iudashkin (nella foto un suo modello). Lo sostiene il quotidiano Izvestia, riferendo che la nuova uniforme e’ piaciuta al neo ministro della difesa Serghiei Shoigu ed e’ indossata sperimentalmente da alcuni militari, anche se non e’ ancora stata formalmente approvata. A vincere la gara per realizzare la nuova divisa e’ stata la Btk Group guidata da Taimuras Bolloiev, ex capo di Olimpstroi, la societa’ statale incaricata della costruzione degli impianti sportivi per i Giochi Olimpici di Soci 2014. Un rappresentante della compagnia nega le accuse di plagio, ma ammette che l’americana ‘Acu’ (army combat uniform) ha fatto da modello ispiratore: ”abbiamo studiato campioni di vari paesi prestando particolare attenzione alla divisa Usa, poiche’ l’unico esercito a condurre azioni militari in varie condizioni climatiche”. Le differenze, pero’, appaiono minime, tra cui il colore, piu’ sul verde mimetico rispetto a quello grigio della versione Usa. Ma il direttore della rivista specializzata ‘Soldati della Russia’ sottolinea che sono stati copiati anche dettagli inutili per l’esercito russo, come le due strisce adesive sul collo (dove i soldati americani mettono i segni distintivi) o il tascone su polpaccio (per il kit medico, nelle truppe a stelle e strisce). Anche il numero degli strati è uguale: sette, da usare a seconda delle condizioni meteo. Costo previsto per la nuova divisa 35 mila rubli (quasi 900 euro), contro i 10 mila (250 euro) di quella di Iudashkin. Lo stilista russo aveva firmato negli scorsi anni anche le nuove uniformi invernali, più eleganti ed attillate di quelle in uso dal ’94, e ispirate ai momenti più epici della storia russa, con un mix di quelle dell’età napoleonica e di quelle della seconda guerra mondiale. Ma alla prova dei fatti, ossia del rigido inverno russo, tali divise erano risultate inadatte perché lasciavano congelare i soldati di stanza nelle regioni più fredde. Iudashkin si è tuttavia difeso sostenendo che i suoi prototipi erano poi stati alterati, disconoscendo così la nuova uniforme.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password