Il Canada cerca il nuovo cacciabombardiere

wdr-620-mckay-peter-by-adrian-wyld-canadian-press

Dopo aver rinunciato al contratto con Lockheed Martin per l’acquisto dei cacciabombardieri F-35 (stipulato semza alcuna gara) il governo canadese ha annunciato venerdì di aver chiesto ai produttori di aerei da combattimento di formulare offerte dettagliate per la sostituzione degli anziani CF-18 delle forze aeree di Ottawa. Boeing, Dassault Aviation, il Consorzio Eurofighter, Lockheed Martin e Saab faranno pervenire informazioni dettagliate circa le prestazioni dei velivoli F-18 super Hiornet, Rafale, Typhoon, F-35 Lightning (ancora in gara) e Gripen mentre in un secondo tempo il governo canadese chiederà alle aziende costruttrici informazioni e proposte circa i costi e i potenziali benefici per l’industria canadese. Il quotidiani francese La Tribune sottolinea oggi l’ottimismo di Dassault, la società produttrice del Rafale. Il nuovo CEO di Dassault Aviation, Eric Trappier, ha espresso fiducia nei giorni scorsi circa le possibilità del Rafale di imporsi sottolineando l’occasione offerta dal Canada “potenzialmente il primo Paese a rimettere in discussione l’F 35.”

Nella foto il ministro della difesa canadese Peter McKay (Canadian Press)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password