Finmeccanica a IDEX 2013

IX_header

Finmeccanica, attraverso le sue aziende AgustaWestland, Alenia Aermacchi, Selex ES, Oto Melara e Wass, partecipa al salone di IDEX 2013 (International Defence Exhibition & Conference) che si tiene dal 17 al 21 febbraio ad Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti (Hall 06, Stand n. B07). Finmeccanica, inoltre, è presente, attraverso Selex ES, a NAVDEX (Hall C, Stand n. 014), la sezione di IDEX dedicata ai sistemi di sicurezza navale, e nella nuova Unmanned Systems Area (Stand OA).
In campo elicotteristico, AgustaWestland ha visto crescere negli anni in modo significativo la propria presenza negli Emirati Arabi Uniti con la vendita di diversi tipi di elicottero per un’ampia gamma di applicazioni commerciali e governative. Sono oltre 130 gli elicotteri di diverso tipo, tra cui i biturbina leggeri AW109 Power e Grand/GrandNew, l’AW139, il Super Lynx 300 e l’NH90, attualmente in servizio nella regione, in particolare negli Emirati Arabi Uniti, in Qatar, in Arabia Saudita e  dell’Oman. Notevole è stato il successo dell’AW139 in Medio Oriente: circa il 25% della flotta mondiale di elicotteri di questo modello sono infatti in servizio in questa regione, impegnati nello svolgimento di molteplici ruoli, tra cui impieghi governativi. Per quanto riguarda le collaborazioni, la società elicotteristica di Finmeccanica e Abu Dhabi Aviation (ADA), operatore leader nel paese, hanno costituito nel 2011 una joint venture, denominata AgustaWestland Aviation Services LLC, che opera nel campo del customer support fornendo parti di ricambio, servizi di manutenzione, riparazione e revisione, personalizzazione, modifiche e ammodernamenti. Inoltre, sempre nel 2011, AgustaWestland ha lanciato una collaborazione con ADA e Mubadala Aerospace nel campo dell’addestramento. Ad IDEX AgustaWestland espone diversi modelli in scala di elicotteri commerciali, governativi e militari della sua gamma prodotti tra cui il biturbina leggero GrandNew, l’elicottero della classe delle 4,5 tonnellate AW169, il biturbina intermedio AW139, l’AW189 della classe delle 8 tonnellate e il trimotore AW101. Il GrandNew, grazie alle sue caratteristiche senza confronti in termini di prestazioni, spazio in cabina, avionica avanzata per la navigazione e di missione, è l’ideale per soddisfare i requisiti di trasporto VIP. AgustaWestland offre anche gli elicotteri di nuova generazione AW169, di classe light intermediate, e AW189, biturbina della classe delle 8 tonnellate che condividono un comune design e filosofia progettuale e operativa con l’AW139, espandendo ulteriormente la gamma prodotti di AgustaWestland e fornendo al mercato una Famiglia completa di prodotti di nuova generazione per un’ampia gamma di missioni.

Alenia Aermacchi ha avviato una collaborazione di alto profilo con la Forza Aerea degli Emirati Arabi Uniti, per la Pattuglia Acrobatica Nazionale (NAT) Al Fursan che vola sugli MB.339NAT di Alenia Aermacchi. L’addestratore avanzato M-346, evoluzione tecnologica dell’MB.339 è stato già selezionato dagli UAE e ordinato da Singapore, Italia e da un paese del Medio Oriente. Anche il velivolo C-27J da trasporto tattico, ordinato in oltre 90 unità da 10 forze aeree, soddisfa appieno il requisito delle forze aeree della regione per un aereo da trasporto tattico ed è attualmente disponibile anche nella versione multi-mission MC-27J, armato con armi dirette e indirette, destinato alle forze speciali. Alenia Aermacchi sta perseguendo anche altre opportunità per aerei, di nuova generazione, da pattugliamento marittimo di medio raggio. Questo requisito può essere soddisfatto sia dall’ATR42MP sia dalla sua versione più grande ATR 72MP, versioni speciali del rinomato aereo regionale ATR, che assicurano l’efficace esecuzione di una vasta varietà di operazioni di sorveglianza marittima. La società Strata degli UAE ha iniziato recentemente una collaborazione con Alenia Aermacchi nel settore delle aerostrutture. Finmeccanica, attraverso la società controllata Alenia Aermacchi, è partner per l’aereo da combattimento Eurofighter Typhoon, recentemente ordinato da Oman, il 7° cliente del sistema d’arma da difesa europeo.

Selex ES è fortemente presente negli Emirati Arabi Uniti dove fornisce, alle Forze Armate del Paese, sistemi navali integrati per la gestione del combattimento, radar navali e sistemi di controllo del tiro, elettronica missilistica e radio militari – con oltre 6.000 Personal Role Radio vendute all’ Esercito e al Comando per le Operazioni Speciali. Attualmente la società è impegnata in diversi programmi navali e ha recentemente consegnato il primo sistema di gestione del combattimento per la corvetta della classe Baynunah destinata alla Marina Militare del Paese. Nella regione Selex ES opera anche attraverso la joint venture Abu Dhabi Systems Integration, che si occupa di sistemi di progettazione, integrazione e supporto. Buone opportunità future per Selex ES sono rappresentate da due importanti progetti militari: la rete nazionale G4 per le Forze Armate (National G4 Network for Armed Forces) e il programma Soldato Futuro. Ad IDEX la società espone i suoi sensori e sistemi più avanzati, come i sistemi navali di gestione del combattimento, visibili a bordo di tre unità navali presenti a NAVDEX: le navi delle classi Baynunah, Falaj 2 e Abu Dhabi. Selex ES espone inoltre sistemi di missione per la sorveglianza aerea per piattaforme con e senza pilota, radar a tecnologia AESA e radar per la sorveglianza dello spazio aereo, sistemi di Guerra Elettronica ed Elettro-Ottici per applicazioni ad ala fissa e rotante e sistemi basati su sensori. Selex ES presenta anche i suoi sistemi di comando e controllo interoperabili, come il SIACCON, e i sistemi Dismounted Soldier, tutti facenti parte del programma italiano Forza NEC per la digitalizzazione delle Forze Armate. Sono inoltre esposti data link e soluzioni integrate per la cyber security. Nel corso di IDEX Selex ES supporterà anche la campagna promozionale del velivolo Eurofighter Typhoon; l’azienda, infatti, contribuisce al programma fornendo oltre il 65% dei sistemi critici di missione, avionici e dei sensori (radar a tecnologia AESA,sensore IRST e suite di protezione DASS) del velivolo.

Le Forze Armate degli Emirati Arabi sono sempre stati un cliente importante per OTO Melara le cui forniture al Paese risalgono agli anni ‘70 con i cannoni 76/62 compatti per la Marina Militare e proseguono poi negli anni ‘80 con i 76/62mm nella versione Super Rapido e il carro armato OF 40 perle Forze Armate emiratine. La Marina, sempre in quegli anni, ha inoltre adottato anche sistemi di piccolo calibro quali la 40/70 binata per le corvette e la HITROLE 12,7 RWS (Remote Weapon Stations) per i pattugliatori. Più recentemente la Marina degli Emirati ha equipaggiato le navi della classe Baynunah con i cannoni 76/62 Super Rapidi, quelle della classe Abu Dhabi con gli stessi cannoni come armamento principale e le Marlin 30mm come armamento secondario e infine le Falaj 2 con cannoni navali 76/62 Super Rapidi con scudo stealth a copertura totale. Attualmente OTO Melara, insieme al partner industriale locale Al Fattan Ship Industry, fornisce le torri HITROLE G 12,7 RWS per i pattugliatori classe Ghannata 2 e per le Falaj 2. Le Marlin 30mm sono in corso di installazione anche sui pattugliatori della Guardia Costiera. OTO Melara, che intende rimanere vicino al cliente per tutta la durata operativa del prodotto, sta proponendo la trasformazione dei cannoni da 76/62 in servizio in cannoni Strales, in grado di sparare la munizione guidata DART e quella a lunga gittata VULCANO. Anche l’Esercito ha mostrato interesse nei confronti dell’ampia gamma di torri che la Società può offrire, quali le HITFIST 30mm sia in versione con equipaggio che OWS (Overhead Weapon Station) e le HITFACT 105/120 da installare sui veicoli blindati sia cingolati che ruotati, compresi i veicoli ruotati 8X8 che fanno parte di un probabile programma di acquisizione nel prossimo futuro.

WASS presenta ad IDEX, tra gli altri, due nuovi prodotti: il nuovo siluro leggero FLASH BLACK e la nuova cortina trainata BLACK SNAKE. Il siluro FLASH BLACK rappresenta il frutto delle esperienze tecnologiche maturate nello sviluppo e messa in servizio degli altri siluri leggeri sviluppati e prodotti da WASS, quali il siluro A244/S Mod.3, i siluri A290 e MU90 e il siluro pesante BLACK SHARK. Il siluro FLASH BLACK contiene inoltre numerose innovazioni che lo rendono unico al mondo in termini di
flessibilità, prestazioni e ridotto life cycle cost. E’ infatti lanciabile da ogni  piattaforma, comprese quelle subacquee ed in grado di attaccare bersagli subacquei nonché di superficie con tipologie di attacco letale e non letale (interruzione della missione) ed è alimentato da una batteria ricaricabile al Litio- Polimeri. Particolare attenzione è stata dedicata alla manutenzione, che è stata ridotta al minimo (5/10 anni). La nuova cortina trainata, denominata BLACK SNAKE, è la cortina più compatta e leggera sul mercato e rappresenta il complemento del sistema di contromisure C310 fornendo un moderno, leggero ed efficace sistema di difesa contro siluro per ogni tipo di nave di superficie. Due brevetti sono all’origine di questo risultato: un sistema di controllo idrodinamico per risolvere l’ambiguità sulla direzione di provenienza siluro in pochi secondi, comune a tutte le cortine esistenti, e un innovativo beam forming che consente le stesse prestazioni di un array di dimensioni doppie e una drastica riduzione dei lobi secondari. BLACK SNAKE è interfacciato direttamente, o tramite combat management system, al sistema di reazione C310
Fonte: Comunicato Finmeccanica

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password