Il bilancio Boeing e le previsioni per il 2013

KC767

Boeing Company ha riportato nel quarto trimestre ricavi record pari a $22,3 miliardi e gli utili operativi core (non-GAAP) sono incrementati del 9% raggiungendo $1,8 miliardi, grazie alle solide performance in tutte le attività della società e ad un numero maggiore di consegne di aeroplani commerciali.  Gli utili per azione core (non-GAAP) del quarto trimestre 2012 pari a $1,46 sono incrementati del 4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente escludendo un impatto di $0,52 per azione connesso a una liquidazione delle imposte vantaggiosa registrata nel quarto trimestre 2011. L’azienda ha riportato redditi operativi del quarto trimestre pari a $1,6 miliardi e utili per azione pari a $1,28. Gli utili operativi core (non-GAAP) sono aumentati del 13% nell’intero anno raggiungendo i $7,2 miliardi, rispetto ai $6,4 miliardi nel 2011. Gli utili per azione core (non-GAAP) del 2012 pari a $5,88 sono incrementati del 12% rispetto al 2011 escludendo l’impatto della liquidazione delle imposte vantaggiosa del 2011 ($0,53 per azione per l’anno).  I ricavi dell’intero 2012 hanno raggiunto la cifra record di $81,7 miliardi, con un reddito operativo di $6,3 miliardi e utili per azione pari a $5,11. La previsione degli utili per azione core (non-GAAP) per il 2013 è indicata tra i $6,10 e i $6,30, mentre la previsione degli utili per azione è stabilita tra i $5,00 e i $5,20. Secondo la previsione i ricavi risultano tra $82 e $85 miliardi e si attende un cash flow operativo superiore a $6,5 miliardi, compresi $1,5 miliardi di contributi pensionistici discrezionali. “Una solida performance operativa core nel quarto trimestre ha coronato un anno di notevole crescita ed esecuzione consistente, portando a maggiori ricavi e cash flow per la nostra azienda”, ha affermato l’Amministratore Delegato e Presidente di Boeing Jim McNerney.  “In un anno caratterizzato da risultati considerevoli, Boeing si è affermata come leader nel mercato degli aeroplani commerciali sia in quanto a ordini che consegne, con oltre 600 aeroplani consegnati, compresi i primi tre 787 Dreamliners realizzati a Charleston. Hanno altresì contribuito al nostro record di portafoglio ordini aziendale numerosi nuovi ordini a livello internazionale per il segmento Difesa, Spazio e Sicurezza e oltre 900 ordini di 737 MAX.”
“La priorità della nostra agenda 2013 è la risoluzione del problema alla batteria nei 787 al fine di riportare in funzione gli aeroplani in sicurezza con i nostri clienti. Contemporaneamente restiamo concentrati sugli altri obiettivi dell’azienda, come il potenziamento vantaggioso della produzione di aeroplani commerciali, la realizzazione fruttuosa del nostro programma di sviluppo e la crescita continua nei mercati core, adiacenti e di difesa e spazio internazionali.” Il cash flow operativo nel trimestre ha raggiunto $4,2 miliardi, grazie a un numero maggiore di consegne di aeroplani commerciali, alla costante e solida performance operativa e alla distribuzione di ricevute e spese. Il free cash flow si è attestato a $3,7 miliardi nel trimestre. Il totale degli investimenti in titoli di pronto smobilizzo è risultato pari a $13,5 miliardi alla fine dell’anno, maggiore rispetto agli $11,2 miliardi registrati all’inizio del trimestre. Il valore del debito è stato pari a $10,4 miliardi, inferiore rispetto agli $11,2 dell’inizio del trimestre. Il portafoglio ordini complessivo della società alla fine dell’anno ha raggiunto il record di $390 miliardi, superiore rispetto ai $378 miliardi dell’inizio del trimestre ed ha incluso ordini netti per il trimestre pari a $35 miliardi. Il portafoglio ordini è aumentato di $35 miliardi rispetto alla fine dell’anno precedente, con $114 miliardi di ordini netti nel 2012.

Aeroplani Commerciali
Nel quarto trimestre, il fatturato del segmento Boeing Commercial Airplanes è incrementato raggiungendo $14,2 miliardi ed il fatturato dell’intero anno è aumentato fino alla cifra record di $49,1 miliardi grazie ad un volume di consegne maggiore. Il margine operativo del quarto trimestre si è attestato all’8,9% ed il margine operativo dell’intero anno al 9,6%. Entrambi i dati mostrano l’effetto diluitivo delle consegne di 787 e 747-8 ed i maggiori costi di periodo compensati parzialmente da un volume maggiore e da minore R&S. Durante il trimestre, Commercial Airplanes ha raggiunto un tasso di produzione di cinque al mese nella linea di 787 e, per la fine dell’anno, aveva ottenuto oltre 1000 ordini fermi per il 737 MAX dal suo lancio. La linea 737, ha superato il record di un anno della società sia per ordini che per consegne nel 2012. Nel corso dell’anno,  Commercial Airplanes ha consegnato il primo 747-8 Intercontinental, ha iniziato l’assemblaggio complessivo del 787-9 ed ha portato a termine con successo cinque incrementi nel tasso di produzione.  Il 16 gennaio 2013, l’Amministrazione Federale dell’Aviazione USA (FAA) ha pubblicato una direttiva relativa all’aeronavigabilità che ha portato all’interruzione temporanea dell’operatività di tutti i 787 in funzione. La società si impegna a collaborare con la FAA e le altre autorità regolatorie interessate al fine di riportare in funzione l’aeromobile con la piena fiducia di clienti e passeggeri. Sebbene la produzione di 787 stia continuando, la società sospende le consegne finché non si otterrà l’autorizzazione dalla FAA. Commercial Airplanes ha registrato 394 ordini netti durante il trimestre. Il portafoglio ordini resta solido con quasi 4400 aeroplani per un valore record di $319 miliardi.

Difesa, Spazio e Sicurezza
Nel quarto trimestre, il fatturato del segmento Boeing Difesa, Spazio e Sicurezza (BDS) è stato pari a $8,3 miliardi, mentre il margine operativo si è attestato al 9,0%. Per l’intero anno, il fatturato ha raggiunto $32,6 miliardi, mentre il margine operativo è stato del 9,4%. Il fatturato del quarto trimestre di Boeing Military Aircraft (BMA) è incrementato raggiungendo $4,2 miliardi, principalmente grazie alle linee KC-46 Tanker e P-8A. Il margine operativo è diminuito raggiungendo l’8,1%, a causa della consegna. Durante il trimestre, la Marina degli Stati Uniti ha ordinato 13 ulteriori aeromobili F/A-18 e la BMA ha iniziato la produzione del primo refueling boom per il KC-46 Tanker. Nel quarto trimestre, il fatturato di Network & Space Systems (N&SS) è stato di $1,9 miliardi. Il margine operativo è diminuito raggiungendo il 6,2%, a seguito di minori guadagni sulla Ground-based Midcourse Defense e numerosi programmi satellite. Durante il trimestre, N&SS ha ottenuto un contratto con la NASA per il Sistema di Lancio Spaziale (SLS) e ha completato l’analisi preliminare del progetto dello stadio principale (core stage) e dell’avionica del SLS. Nel quarto trimestre, il fatturato di Global Services & Support (GS&S) è diminuito raggiungendo $2,3 miliardi, principalmente a causa di minori guadagni nella logistica integrata. Il margine operativo è aumentato raggiungendo il 13,1%, riflettendo una migliore performance nella logistica integrata. Nel corso del trimestre, GS&S ha ottenuto il Programma di Supporto Integrato per il C-17 Globemaster III dalla U.S. Air Force ed un contratto per potenziare il 68 F-15s per un cliente internazionale. Il portafoglio ordini di BDS ha raggiunto $71 miliardi, valore che supera di più del doppio la stima dei ricavi per il 2013.

Previsioni
Secondo le attuali previsioni finanziarie della società per il 2013 si ritiene che la direttiva FAA non avrà un impatto economico significativo. Le previsioni attestano performance core costanti e solide, con il raggiungimento di un 5% di aumento previsto negli utili per azione core (non-GAAP). Le previsioni di guadagno 2013 di Boeing vanno da $82 a $85 miliardi. Si prevedono utili per azione core (non-GAAP) per il 2013 tra $6,10 e $6,30. Secondo le previsioni, gli utili per azione si attesteranno tra $5,00 e $5,20. Si prevede che la spesa complessiva per le pensioni nel 2013 raggiunga approssimativamente $3,2 miliardi (di cui ci si aspetta di registrare circa $1,8 miliardi in utili operativi core con $1,4 miliardi registrati in prodotti invenduti e cancellazioni). Si prevede che il cash flow operativo prima dei contributi pensionistici (non-GAAP) sia superiore a $8 miliardi. Il cash flow operativo sarà, secondo le previsioni, superiore a $6,5 miliardi nel 2013, compresi $1,5 miliardi di contributi pensionistici discrezionali. Prevediamo che le consegne da parte di Commercial Airplanes si attesteranno nel 2013 tra 635 e 645 aeroplani, incluse oltre 60 consegne di 787. I ricavi di Commercial Airplanes per il 2013 sono previsti tra $51 e $53 miliardi con margini operativi di circa il 9,5%. I ricavi del segmento Difesa, Spazio e Sicurezza per il 2013 sono previsti tra $30,5 e $31,5 miliardi con margini operativi superiori al 9%.. Secondo le previsioni, il portafoglio economico di aeromobili di Boeing Capital Corporation continuerà a diminuire nel 2013, poiché i nuovi finanziamenti per aeromobili, che sono inferiori a $0,5 miliardi, saranno probabilmente minori dei normali pagamenti di portafoglio attraverso pagamenti dei clienti e ammortamento. Le previsioni per la R&S di Boeing per il 2013 raggiungono circa $3,4 miliardi. Si prevede che nel 2013 le spese in conto capitale si attesteranno tra $2,3 e $2,5 miliardi. L’aliquota d’imposta effettiva di Boeing è prevista intorno al 30% per il 2013, a dimostrazione dei vantaggi apportati dai crediti per ricerca e sviluppo per gli anni 2012 e 2013.

Fonte: comunicato Boeing

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password