MALI: LE PERDITE NELL’OPERAZIONE SERVAL

gao-patrouille-fr_malien2

Sono 600 i jihadisti rimasti uccisi nel corso dell’operazione Serval, scattata l’11 gennaio per la riconquista del nord del Mali caduto in mano agli integralisti islamici nella primavera del 2012. Lo ha reso noto il portavoce dell’Esercito maliano, il tenente colonnello Souleymane Maiga, che ha sostenuto che le truppe di Bamako hanno perso da parte loro 63 effettivi. Il bilancio generale (ma ancora non completamente aggiornato) delle perdite nel contingente franco-africano si completa con i cinque francesi morti, i due togolesi e un militare del Burkina Faso, mentre il dato relativo ai ciadiani – 26 deceduti – non viene aggiornato da un mese.

Leggi l’aggiornamento sull’Operazione Serval

Foto: Colonna franco-maliana (EMA Ministero della Difesa francese)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password