MANILA RINUNCIA ALLE MAESTRALE DI SECONDA MANO

maestrale1

Tempi duri per l’export militare italiano. Dopo lo stop all’acquisto dei cargo C-27J da parte statunitense, dei G 222 destinati alle forze aeree afghane e dei veicoli blindati  Lince per la Russia un nuovo colpo all’export militare italiano arriva dalle Filippine. Dopo la visita del ministro  Di Paola, Manila sembrava sul punto di comperare due navi da guerra Maestrale che la nostra Marina sta per radiare. Un accordo che avrebbe aperto le porte a nuovi contratti. Ora però i filippini hanno cambiato idea e invece che sull’usato garantito puntano su navi nuove , probabilmente di  produzione sudcoreana. Il sottosegretario alla Difesa Fernando Manalo ha escluso che le Filippine valutino ancora di acquisire le Maestrale perché il mantenimento delle navi italiane di seconda mano“ si sarebbe rivelato troppo costoso sul lungo termine”. Secondo il Jane’s Defence Weekly l’annuncio ha colto di sorpresa gli ufficiali della Marina filippina che avevano visitato le navi italiane approvandone l’acquisizione mentre persino il presidente filippino, Benigno Aquino aveva definito le Maestrale “le prossime navi da acquistare per la Marina Filippina”. Lo stesso Manalo aveva in passato parlato delle Maestrale come “l’opzione preferita grazie alla velocità e al buon armamento anti missilistico be antisommergibile”. Il 22 febbraio invece il sottosegretario ha parlato di un interesse verso nuove navi con la stessa configurazione delle Maestrale. I cantieri di diversi Paesi (Italia, Australia, Croazia, Israele, Corea del Sud, Stati Uniti e Australia) hanno offerto a Manila fregate e pattugliatori d’altura ma per la commessa sembrano avvantaggiati i sud coreani che hanno già piazzato 12 caccia leggeri/addestratori avanzati TA-50 garantendo facilitazioni nei pagamenti in seguito a un accordo tra i due governi che ha fatto saltare l’interesse filippino per gli AMX usati (ex AM) o gli M-346 nuovi italiani. La stessa formula, evidentemente non negoziata (o non con successo) da Roma, potrebbe consentire di acquistare un paio di fregate lanciamissili dai cantieri sudcoreani.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password