KIM JONG UN DEFENESTRA IL MINISTRO DELLA DIFESA

kim-jong-un_2

AGI/AFP – Dopo soli sei mesi in carica e’ stato destituito il ministro della Difesa della Corea del Nord, Kim Kyok-Sik, nominato lo scorso novembre: lo ha reso noto l’agenzia di stampa ufficiale ‘Kcna’ in via indiretta, dando cioè la notizia della presenza a un concerto di Jang Jong-Nam, un generale poco noto e relativamente giovane essendo sulla cinquantina, indicato come il “ministro delle Forze Armate Popolari”. Allo stesso evento musicale hanno assistito il leader supremo del Paese comunista, Kim Jong-Un, e sua moglie Ri Sol-Ju. La contemporanea partecipazione di Kim e del coetaneo neo-responsabile del cruciale settore militare, pur sottoposto al controllo della potente Commissione Nazionale di Difesa, lascia intendere come quest’ultimo sia un fedelissimo dell’ultimo epigono della dinastia al potere dal 1948 in poi. Il predecessore era considerato un vero e proprio ‘falco’, esponente dell’ala più dura del regime, con la quale da tempo si vocifera che il ‘Brillante Compagno’, com’è chiamato in patria, abbia avuto non pochi problemi da quando, alla fine del dicembre 2011, succedette al padre Kim Jong-Il, il ‘Caro Leader’ appena defunto. Non a caso la sostituzione di Kim Kyok-Sik è soltanto l’ultimo atto di una serie di avvicendamenti ai vertici delle Forze Armate di Pyongyang, decisi da Kim Jong-Un per rafforzare la propria posizione. Il generale testè rimosso, a quanto pare nell’arco degli ultimi quattro giorni, come comandante del IV Corpo d’Armata dell’Esercito nel novembre 2010 avrebbe diretto il bombardamento contro l’isolotto sud-coreano di Yeonpyeong, costato la vita a due marines di Seul e ad altrettanti civili. E’ inoltre considerato implicato nell’affondamento, nel marzo dello stesso anno, della corvetta sudcoreana ‘Cheonan’ nel Mar Giallo, probabilmente silurata al costo di 46 morti. La Corea del Sud nel frattempo ha reagito alla novità annunciando che sta seguendo da vicino tutti gli sviluppi in atto dall’altro lato del 38mo parallelo. “Non sappiamo se Jang sia una personalità meno intransigente”, ha commentato il portavoce del ministero della Difesa di Seul, Kim Min-seok, “ma sembra appartenere a una generazione più giovane. Il semplice fatto che compaia un nuovo punto non significa che cambino l’intera linea, o lo scenario globale”, ha avvertito. “Ci serve più tempo per comprendere la direzione complessiva”. Prima della promozione, lo stesso Jang era responsabile del I Corpo d’Armata nella provincia orientale di Kangwon.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password