Mosca rafforza lo scudo antimissili

S-500

La difesa della spazio aereo russo sarà presto garantita da una rete capace di rilevare e distruggere qualsiasi tipo di minaccia missilistica: lo ha detto il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito russo, Generale Valery Gerasimov, che ha anche parlato di un sistema early-warning con capacità di raccolta dati, analisi e attacco contro missili balistici e cruise che verrà rischierato entro il 2020 lungo tutti i confini della Russia. Il piano prevede l’aggiornamento degli attuali sistemi missilistici terra-aria (SAM) e l’utilizzo degli avanzati 50R6 Vityaz, 42S6 Morfey, S-400 Triumf e S-500 Samoderzhets (nella foto), sistemi d’arma a corto, medio e lungo raggio con alto grado di affidabilità difensiva che gli specialisti definiscono decisamente superiori alla precedente serie S-300. Gerasimov ha inoltre aggiunto che la Forza missilistica strategica russa continuerà ad essere dotata di missili balistici intercontinentali RS-24 Yars, equipaggiati con testate nucleari multiple (MIRV). Il 50R6 Vityaz, che dovrebbe entrare in servizio nei 2015, è stato realizzato dalla Almaz-Antei per proteggere le truppe russe in un range che va da 8-40 km (con missili 9М100) a 120 km (con missili 9М96); totalmente mobile (montato su chassis mezzi pesanti da trasporto KamAZ o Bryansk Automobile Plant), dispone di un radar tecnologicamente più avanzato di quello utilizzato dall’S-300PS di un lanciatore da 16 missili. Nell’ambito della difesa aerea e dei SAM a corto raggio oltre ai Morfey, stazioni mobili con radar a cupola omnidirezionale e range di 5 chilometri, la Russia sta dotando le proprie basi di batterie Pantsir-S1 (SA-22 Greyhound).In servizio dal 2003 e già utilizzato dalla contraerea siriana per abbattere un RF-4E dell’aviazione turca (22 giugno 2012), questo sistema d’arma è composto da una coppia di cannoni 2A38M da 30 mm e da una stazione di lancio per 12 missili terra-aria 57E6-E, velocità massima di 1.300 m/s e capacità di ingaggio di 1,2-20 km ad una quota di 5-15.000 metri.

Fonte: http://logdef.blogspot.it

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password