Roma chiude la missione di assistenza in Albania

01-discorso-Capo-SMD

Si e’ conclusa dopo 16 anni di attivita’ a sostegno delle forze armate albanesi la missione della Delegazione italiana di esperti (Die). ”E’ la fine di un’esperienza importante, costellata da successi e da significativi obiettivi conseguiti, risultati che hanno portato l’Albania, attraverso la riorganizzazione e il consolidamento delle forze armate, a entrare nell’Alleanza atlantica nel 2009”, ha affermato il capo di Stato Maggiore della difesa italiana, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, giunto a Tirana per partecipare alla cerimonia di chiusura, in presenza dell’ambasciatore d’Italia a Tirana Massimo Gaiani, del ministro albanese della Difesa Arben Imami e del Capo di Stato maggiore della difesa albanese Qemal Gjunkshi. ”La Die e’ stato il nostro compagno di viaggio nella completa trasformazione delle nostre forze armate”, ha dichiarato il ministro Imami. Secondo Mantelli, adesso si apre una nuova era nella cooperazione bilaterale nel settore militare. ”E’ un cambio di marcia che vogliamo dare a questa cooperazione, che non sara’ solo assistenza”, ha spiegato all’ANSA. Gia’ per il 2013 sono previste 28 iniziative comuni delle quali 15 sono in corso. Mentre da alcuni anni, ufficiali e soldati albanesi sono impegnati a fianco delle unità italiane anche in Afghanistan. L’ammiraglio Mantelli è stato ricevuto dal presidente della Repubblica albanese Bujar Nishani e ha avuto colloqui anche con i rappresentanti politici della nuova maggioranza di centro sinistra uscita dalle politiche del 23 giugno.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password