Al via l’esercitazione Brilliant Mariner

1965d459-f24d-41f8-8c97-ed6a7799e4c7dsc_8264Medium

Giovedì 26 settembre 2013, con la partenza delle unità navali dai porti di tutta Europa, avrà inizio l’Esercitazione NATO Brilliant Mariner – Mare Aperto 2013, volta al raggiungimento di un elevato livello di addestramento ed integrazione di parte delle forze che dal 1 gennaio 2014 faranno parte della Componente Marittima della NATO Response Force sotto guida italiana. La NATO Response Force, ovvero Forza di Reazione Rapida della Nato, è un dispositivo militare ad alta prontezza operativa, formato da un’elite delle componenti terrestri, marittime, aeree e speciali provenienti dalle Forze Armate dell’Alleanza. Quello del 2014 è il terzo appuntamento al comando della Componente Marittima della NRF per la Marina Militare italiana, dopo quelli del 2005 e 2009.
L’attività vedrà impegnati oltre 5000 uomini e donne, 21 unità navali delle Marine di Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna e Turchia tra le quali oltre alla portaerei Cavour, che opererà quale flagship della forza navale. Saranno presenti cacciatorpedinieri, fregate, cacciamine, sommergibili e una rifornitrice di squadra, nonché numerosi aeromobili ad ala rotante e fissa della Marina Militare e la collaborazione di mezzi aerei dell’Aeronautica Militare.

L’esercitazione sarà diretta dal Comando della Componente Marittima della NATO di Northwood (GB), e condotta da bordo di Nave Cavour da uno staff internazionale composto da 188 uomini e donne al comando dell’Ammiraglio di Divisione Paolo Treu, Comandante delle Forze d’Altura e Commander Italian Maritime Forces, designato quale Comandante della Componente Marittima della NATO Response Force 2014. Inseriti in un realistico ed impegnativo scenario di crisi, i Comandanti e gli equipaggi delle unità navali impegnate, si cimenteranno, tra le altre, in attività antiterroristiche, operazioni di interdizione e controllo del traffico mercantile, operazioni di embargo, sbarchi anfibi e difesa aerea.

L’Italia parteciperà con 3150 uomini e donne tra cui il personale delle componenti specialistiche degli aeromobili e 380 fanti della Brigata Marina San Marco, Nave Cavour (nella foto), i cacciatorpedinieri Duilio e Mimbelli, l’unità anfibia San Marco, le fregate Aliseo, Espero e Grecale, la rifornitrice Stromboli, la corvetta Fenice, i pattugliatori Foscari e Cigala Fulgosi, i cacciamine Crotone e Milazzo ed il sommergibile Pelosi, nonché 8 elicotteri di cui 5 EH 101, 2 AB 212, 1 SH90 e 8 Harrier AV8B.

Fonte: Comunicato Marina Militare

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password