Per il blitz talebano a Camp Bastion rimossi due generali

article-2208450-15340D03000005DC-870_634x353

Adnkronos – Due generali americani sono stati costretti a rinunciare al loro incarico perché ritenuti responsabili di non aver adeguatamente protetto la base anglo-americana di Camp Bastion, nella provincia afghana di Helmand, da un attacco dei militanti Talebani nel settembre 2012 in cui rimasero uccisi 2 marine, altri 8 militari furono feriti e sei caccia Harrier vennero distrutti. E’ la prima volta dalla guerra del Vietnam che un generale viene rimosso per negligenza a seguito di un attacco nemico coronato da successo. Ma l’attacco fu anche particolare: 15 militanti fecero irruzione nella base aerea e distrussero un intero squadrone di caccia Harrier AV-8B. I due generali sono accusati di non aver dispiegato sufficienti truppe a protezione della base ed adottato altre misure per far fronte ad un raid dei Talebani. I generali Charles Gurganus e Gregg A Sturdevant – ha affermato il generale James Amos alla testa del Corpo dei Marines  – “non hanno adottato sufficienti misure protettive per fermare l’attacco nel 2012”. I militari americani riuscirono ad uccidere 15 militanti e catturarne un altro in un’azione di contrattacco in cui furono coinvolti marine e uomini della Royal Force del Regno Unito. – “Pur essendo cosciente del grado di difficoltà che i Marine in Afghanistan hanno incontrato nell’affrontare una missione di combattimento difficile con una forza in rapido declino, il mio dovere mi richiede di restare fedele ai principi legati alle responsabilità di comando”.

 

 

 

 

 

 

Il generale Gurganus, ha aggiunto, aveva “la responsabilità finale” per le vite e l’equipaggiamento sotto il suo comando e ha compiuto “un errore di giudizio” nel sottovalutare il rischio rappresentato dai Talebani nell’area di Camp Bastion nella provincia di Helmand. Il generale Srturdevant, responsabile dell’aviazione Marine nella regione – ha proseguito Amos – “non ha adeguatamente valutato la situazione della protezione”. Il generale Amos ha chiesto ieri ai due generali di rinunciare ai loro incarichi. Amos ha quindi raccomandato la cancellazione della prevista promozione del generale Gurganus ed ha chiesto l’invio di una lettera di censura al generale Sturdevant. Dopo l’annuncio, il generale Gurganus ha diffuso una breve dichiarazione in cui si dice privilegiato per aver prestato servizio nel corpo dei Marine per 37 anni.

I Talebani pianificano il blitz a Camp Bastion (Video)

Il video dell’attacco talebano

Foto: i talebani pianificano l’attacco a Camp Bastion

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password