Terza batteria Tor-M2 alla Bielorussia

ZRK-9A331MK-Tor-M2E-2S

Entro la fine del 2013 la Russia schiererà in Bielorussia occidentale una nuova batteria di Tor-M2, terzo sistema di difesa aerea di questo tipo che Mosca assegna alla 120ª Brigata Missili. La notizia, diffusa dall’agenzia di stampa BelTA, è stata data dallo stesso ministro della Difesa bielorusso, Yuri Zhadobin, rientrato a Minsk dopo aver partecipato alla parte live dell’esercitazione Combat Commonwealth 2013, manovra riservata alle unità di difesa aerea dei paesi che aderiscono alla Comunità degli Stati Indipendenti (CIS) e che questo anno si è giocata dal 6 all’11 settembre all’interno del poligono militare di Ashuluk, nella regione di Astrakhan, a nord del Mar Caspio.
Il Tor-M2 (SA-15 Gauntlet), che utilizzato nella Combat Commonwealth ha abbattuto tre obbiettivi, è un sistema missilistico superficie-aria a corto raggio utilizzato contro aerei, missili cruiser, droni, munizioni guidate e missili balistici che viaggiano a media e bassa quota. Prodotto dalla Almaz-Antey e installato su mezzi pesanti a sei ruote motrici MZKT-6922, è stato presentato per la prima volta al pubblico al Moscow Air Show (MAKS) 2007. Può lanciare e controllare quattro missili 9M331/9M332 contemporaneamente e ha un range utile di ingaggio di 1.000-12.000 m a una quota di 10-10.000 m. Ogni batteria è composta da quattro veicoli da combattimento 9A331MK, due mezzi per il trasporto missili 9T244, un posto comando mobile 9S737MK Ranzhir-MK e un mezzo di supporto tecnico 9V887M2K. Il radar di ingaggio M2 PESA e il radar di ricerca Tor-ME sono montati sulla torretta; i missili 9M331/9M332 hanno un raggio d’azione di 1.500-7.000 m ad una quota di 50-6.000.

Fonte: ITlog defence

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password