Test russi per le torrette HITROLE sui veicoli Tigr

tram_vu_khi

Un veicolo multiruolo russo Tigr realizzato dalla Military Industrial Company (MIC) è stato equipaggiato con una torretta Oto Melara HITROLE – Light remote weapon station (RWS) per una serie di test e valutazioni destinate a definire la torretta remota con cui equipaggiare i veicoli multiruolo leggeri (Lince e Tigr) dell’esercito di Mosca. La torretta HITROLE – Light (già adottata dai veicoli multiruolo leggeri Lince dell’Esercito Italiano) è solitamente equipaggiata con mitragliatrici MG-3 calibro 7.62 millimetri o M-2 HB da 12,7 millimetri oltre a visori ottici. Le due torrette esportate temporaneamente da Oto Melara in Russia attraverso l’agenzia federale Roseboronexport sono contraddistinte dall’acronimo HITROLE L -R ad indicare la configurazione architetturale della HITROLE -L  ma con armamento di origine russa, rispettivamente 7,62mm PKT e 12,7mm NSVT e predisposizione per un lanciagranate da 30mm. La corrispondenza dei calibri russi con quelli NATO non significa che le armi possano sparare lo stesso munizionamento poiché le munizioni Nato sono rispettivamente 7,62 x 51mm e 12,7 x 99mm mentre quelle russe sono 7,62 x 54 e 12,7 x 108. Altra differenza riguarda l’alimentazione che nella configurazione russa è a destra  mentre in quella italiana è a sinistra. Secondo fonti vicine agli ambienti industriali la torretta russa “competitor” del prodotto italiano avrebbe un peso maggiore del 50 per cento rispetto alla HITROLE ed è stata presentata con l’armamento da 12,7 millimetri russo pur potendo venire equipaggiata anche con  la mitragliatrice da 7,62 PKT e lanciagranate.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password