Cresce l'export militare turco

medium_libya-basbakan-1-

La Turkish Exporters Assembly (TIM), associazione industriale di Ankara, ha reso noto che l’export di equipaggiamenti militari ha raggiunto 1,39 miliardi di dollari nel 2013 con un incremento del 10.4% rispetto all’anno precedente (1,26 miliardi) e rappresenta lo 0.9% delle esportazioni complessive turche. I principali acquirenti sono gli Stati Uniti (490 milioni, 37% del totale) e l’Italia (71 milioni, 5,1%) Paesi con i quali Amnkara ha in atto cooperazioni industriali nel settore Difesa. Seguono Malaysia (4.5%), Spagna (4.3%), Ucraina (4.1%), Irlanda (3.8%), Emirati Arabi Uniti (3.4%), Germania (3.15%), Bahrain (2.9%) e Pakistan (2.9%). I maggiori successi di export riguardano la Turkish Aerospace Industries (TAI), il cui export ha un valore di 537 milioni di dollari: Il Turkey’s Defence Industries Undersecretariat (la Segredifesa turca) si è posto l’obiettivo di portare l’export a 2 miliardi di dollari entro il 2016 come confermano anche gli sforzi di acquisire nuovi mercati come quello libico di cui ha riferito recentemente Analisi Difesa.  Nonostante il successo l’export 2013 è al di sotto delle previsioni dell’Aerospace Industry Exporters Association che aveva previsto un miliardo e mezzo di dollari.

Foto: Il premier libico Alì Zeidan visita gli stabilimenti della Turkish Aerospace Industries il 3 gennaio scorso (TAI)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password