Elicotteri Kamov Ka-62 per l'aeronautica russa?

untitled9

Il Comandante dell’aeronautica russa Viktor Bondarev, durante una visita allo stabilimento Progress Arsenyev Aviation Company (facente capo alla holding Russian Helicopters), ha dichiarato che la sua forza aerea sarebbe interessata a ricevere un numero imprecisato di elicotteri Kamov Ka-62. Secondo Bondarev, il Ka-62 può essere utilizzato principalmente per compiti di trasporto, ma lo stesso non ha escluso che in futuro l’elicottero in questione possa assolvere altri compiti. Alexander Mikheev, CEO di Russian Helicopters, ha dichiarato a sua volta che il programma di sviluppo del Ka-62 è stato attuato con successo e che l’impianto Progress è in grado oramai assolverne la produzione. Secondo Yuri Denisenko, direttore dello stabilimento Progress, quest’anno verranno presentati i prototipi di Ka-62 al fine di svolgerne i relativi collaudi operativi. Il nuovo elicottero multiruolo medio Ka-62 è una delle ultime progettazioni della Russian Helicopters, e per la prima volta nella storia del settore elicotteristico russo il progetto è attuato in stretta collaborazione con partner stranieri: l’elicottero in questione è dotato infatti di motori francesi Turbomeca Ardiden 3G da 1680 hp e di un sistema di trasmissione austriaco sviluppato dalla società Zoerkler.

Il Ka-62 è sprovvisto della consueta architettura Kamov con rotori principali coassiali e contro-rotanti, bensì di un rotore principale a cinque pale e un fenestron (rotore incassato) nella coda, sistema idraulico a doppio circuito, carrello d’atterraggio con maggiori capacità di assorbimento d’urti e sedili ammortizzati per equipaggi e passeggeri; è stato progettato per il trasporto fino a 12-15 passeggeri e grazie alla sua spaziosa e confortevole cabina, che lo ha reso una scelta eccellente per il trasporto aziendale, il Ka-62 ha ricevuto lo scorso anno i primi ordini dall’estero. Il primo contratto di esportazione all’estero per la fornitura sette Ka-62 più un’opzione per altri sette è stato firmato infatti con la società brasiliana Atlas Taxi Aereo (per i dettagli vedasi AD nr. 135, gennaio 2013 in “Kamov Ka-62 per la Marina russa e per il Brasile”); successivamente, in occasione del MAKS 2013, anche la colombiana Verticale de Aviacion ha siglato un memorandum d’intesa con Russian Helicopters per la fornitura di cinque Ka-62 (vedasi AD nr. 144, ottobre 2013 – Speciale MAKS 2013 – in “Il Ka-62 oggetto di attenzioni e di contratti”).

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password