Primo appontaggio sulla portaerei indiana Vikramaditya

mig-29kub

Primo appontaggio per un MiG-29K (Fulcrum D) indiano sulla portaerei Vikramaditya (R33), ex unità sovietica (Admiral Gorshkov) entrata in servizio il mese scorso dopo gli aggiornamenti eseguiti dai cantieri navali Semvash nel bacino di carenaggio di Severodvinsk, sul Mar Bianco. Il bimotore, pilotato da un pilota indiano, è uno dei sedici velivoli che compongono il Black Panther Squadron (IANS 303), dodici  MiG-29K e quattro MiG-29KUB in forza all’Indian Naval Station (INS) di Hansa, base aerea della marina militare sita presso l’aeroporto di Dabolim, sulle coste indiane del Mar Arabico. La Vikramaditya, classe Kiev convertita in unità STOBAR (Short Take-Off But Arrested Recovery), è una portaerei da 45.400 tonnellate, lunga 283.5m (930 ft) e larga 59.8m (196 ft), con un ponte di volo dotato di un trampolino di lancio (sky-jump) inclinato di 14.3°. Consegnata alle autorità indiane il 16 novembre 2013, l’unità ha lasciato il porto di Severodvinsk il 26 novembre 2013 ed ha raggiunto la base navale indiana di Karwar il 7 gennaio 2014.

L’acquisto della Vikramaditya, che si prevede debba imbarcare fino a ventiquattro MiG-29K/KUB, risale al 2004: il costo, inizialmente concordato per US$ 947 milioni, è lievitato a US$ 2.3 miliardi a causa di una serie di rinvii che ne hanno protratto la consegna al novembre 2013. Per la preparazione dei piloti della marina militare destinati al MiG-29K/KUB è stata organizzata una struttura di addestramento NITKA, simulatore statico del ponte di decollo della Vikramaditya costruito con l’assistenza dei tecnici russi presso la base di Hansa (US$ 35.5 milioni). Con la compagnia di stato russa Rosoboronexport la Difesa indiana ha inoltre firmato nel 2010 un accordo da US$ 1.2 miliardi per la fornitura di ulteriori ventinove Mikoyan MiG-29K. Il caccia, considerato di quarta generazione avanzata, ha un cannone da 30mm GSh-301e può trasportare fino a 5.500 kg di armamenti: sei missili  aria-aria a medio raggio RVV-AE o otto missili aria-aria a corto raggio R-73E; quattro missili antinave Kh-31A o Kh-35E; quattro missili antiradar Kh-31P e quattro bombe guidate KAB-500 KR.

Fonte ITblog Defence

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password