Roberta Pinotti è il nuovo ministro della Difesa

Pinotti_170021-F110727183030-U170436697543ZmH-290x225

Roberta Pinotti è il nuovo ministro della Difesa e sostituirà Mario Mauro a Palazzo Baracchini. Genovese, 53 anni e già sottosegretario alla Difesa del governo Letta, Roberta Pinotti è stata la prima donna italiana a ricoprire l’incarico di presidente della commissione Difesa della Camera, nel 2006, ed è oggi la prima donna a guidare il dicastero della Difesa in una fase storica che vede ben 4 donne ricoprire tale incarico in altrettanti Paesi dell’Unione Europea. Laureata in lettere moderne, insegnante di italiano nei licei, ha iniziato la sua carriera politica negli anni novanta venendo eletta consigliere circoscrizionale con il Partito comunista. Dopo lo scioglimento del PCI, ha aderito al Partito democratico della Sinistra prima e ai Democratici di sinistra poi. E’ stata assessore alla scuola, alle politiche giovanili e alle politiche sociali della Provincia di Genova dal 1993 al 1997, assessore alle Istituzioni scolastiche di Genova dal 1997 al 1999 e segretaria provinciale dei DS dal 1999 al 2001.

Nelle elezioni politiche del 2001 è stata eletta alla Camera. Riconfermata dopo le elezioni politiche del 2006, ha aderito al gruppo parlamentare dell’Ulivo ed è stata nominata presidente della Commissione Difesa.  Nel 2007 venne nominata responsabile nazionale Difesa nella segreteria di Walter Veltroni e nel maggio 2008 diventò ministro della Difesa nel “governo ombra” del Partito democratico. Capo dipartimento alla difesa del PD con il segretario Dario Franceschini,  la Pinotti è esponente della corrente Area Democratica. Alle elezioni politiche italiane del 2008 è stata candidata in Liguria tra le fila del Pd e venne eletta al Senato e nel 2010 ha assunto l’incarico di vicepresidente della Commissione Difesa del Senato. In tale ambito è stata promotrice di molteplici atti parlamentari tra cui la riforma del codice penale militare e la messa al bando delle bombe a grappolo (cluster bombs). Nell’ottobre 2008 è stata insignita della Legione d’onore presso l’Ambasciata di Francia in Italia.

Tra i pretendenti al Ministero dell Difesa nel governo presieduto da Matteo Renzi figurava anche un’altra esponente del PD, Federica Mogherini, nominata ministro degli Esteri al posto di Emma Bonino e lo stesso Mario Mauro (Popolari per l’Italia) che puntava alla riconferma dell’incarico.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password