Contractors e aiuti statunitensi per il Puntland

Ayres_Thrush_FlugKerl2_400x300

 

La Puntland Maritime Police Force (PMPF), forza paramilitare dello stato costituitosi nel nord della Somalia, ha ricevuto tre velivoli leggeri di seconda mano Ayres S2R Thrush (nella foto) da impiegare per la sorveglianza marittima e il contrasto alla pirateria.
Secondo IHS Janes, i tre aerei e un elicottero Alouette III sono stati individuati dalle immagini satellitari sulla pista dell’aeroporto di Bosaso. I Thrush proverrebbero da una donazione del Dipartimento di Stato statunitense che li impiegava in Sud America per spruzzare defolianti sulle coltivazioni di coca dei narcos. Gli aerei, che disporrebbero di abitacolo protetto contro il fuoco di armi leggere, sarebbero armati di mitragliatrici e razzi anche se vi sono incertezze a questo proposito. Quasi certo invece che a pilotare aerei ed elicottero (ma l’Alouette III non sarebbe operativo per mancanza di pezzi di ricambio) siano contractors stranieri, probabilmente statunitensi o britannici che resterebbero a rotazione nel Puntland avvicendati (probabilmente da Gibuti) con un cargo Antonov An-26 di origine russa con le insegne della PMPF utilizzato anche per rifornire le unità sul terreno. Nei ranghi della piccola forza aerea africana sarebbe operativo anche un decrepito DC-3 Dakota, velivolo degli banni ‘40 ancora presente su alcune piste africane e sudamericane.
IHS Janes cit anche la presenza a Bosaso di 2 elicotteri Mil Mi-17 di origine russa ma dotati di avionica occidentale utilizzati da personale statunitense, probabilmente della CIA o dalle forze speciali. Velivoli dello stesso tipo sono stati infatti segnalati in passato in territorio somalo in occasione di incursioni contro esponenti di al-Qaeda e del movimento qaedista Shabhab. La  Puntland Maritime Police Force è stata istituita nel 2010 con il supporto finanziario  degli Emirati Arabi Uniti ma l’approvvigionamenti di armi ed equipaggiamenti alla luce del sole è reso difficoltoso dall’embargo decretato dall’Onu sulle forniture belliche a tuto il territorio somalo.

Foto: Defenceweb

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password