COPASIR: urgente la nomina del direttore dell’AISE

untitled25

Adnkronos – E’ ora di nominare il nuovo capo di Forte Braschi. Il nodo potrebbe essere sciolto gia’ oggi, al Consiglio dei ministri, che tra gli altri punti all’ordine del giorno potrebbe mettere in agenda anche la nomina del nuovo direttore dell’Aise (Agenzia informazioni e sicurezza esterna). A quanto apprende l’Adnkronos da fonti qualificate di palazzo San Macuto, all’interno del Copasir e’ stata manifestata da piu’ parti una ”forte perplessita”’ circa la mancanza, dal 20 febbraio scorso, del direttore del Aise, ed e’ stata rilevata ”l’urgenza di procedere alla nomina” del successore del generale Adriano Santini. Anche gli ‘addetti ai lavori’, del resto, attendono di capire se ai vertici di quella che fu l’Intelligence militare sara’ indicato un funzionario interno o un uomo con le stellette. Nel borsino dei Servizi segreti militari la rosa dei possibili successori si focalizza in particolare su alcuni nomi, a cominciare dal Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Claudio Graziano. Per i suoi trascorsi di carriera -e’ stato comandante della missione multinazionale Onu Unifil in Libano e a capo della Brigata multinazionale Kabul in Afghanistan- Graziano potrebbe corrispondere alla missione internazionale dell’Aise. La ‘soluzione interna’ vede invece in pista l’attuale numero due dell’Agenzia, il generale Alberto Manenti, che gode della stima del Comparto Intelligence ed e’ considerato tra coloro che piu’ conoscono la ‘macchina’ dell’Aise. Nella lista dei possibili candidati per l’incarico di nuovo numero uno del Servizio segreto esterno, ci sono anche l’ammiraglio Filippo Foffi, comandante della Squadra Navale, e il generale di squadra aerea, Carlo Magrassi, gia’ capo di gabinetto dell’ex ministro della Difesa, Mario Mauro. Molto probabilmente il presidende del Consiglio, Matteo Renzi, decidera’ dopo aver sentito il parere di Marco Minniti, Autorita’ delegata pe rla Sicurezza della Repubblica. La nomina del nuovo capo dell’Aise e’ attesa dal 20 febbraio scorso, quando il generale Adriano Santini, alla guida dell’Agenzia dal febbraio 2010, ha terminato il suo mandato quadriennale. In attesa della nomina del successore la guida dell’Aise e’ passata all’attuale vicario, prefetto Paolo Scarpis. Il vice direttore dell’Aise rimarra’ in carica fino alla nomina del successore di Santini. La scelta dei vertici dell’Intelligence e’ competenza della presidenza del Consiglio e del sottosegretario con delega ai Servizi. Considerata l’importanza degli incarichi, e’ tuttavia prassi che le nomine vengano decise con il piu’ ampio accordo possibile tra i partiti. Soprattutto negli ultimi tempi, il Comparto Intelligence si e’ rivelato strumento essenziale per poter affrontare le minacce emergenti, anche in relazione al cybercrime e alla necessita’ di tutelare il sistema Paese e i suoi assets strategici

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password