Crisi ucraina: gli Ariete andranno alla Tank Biathlon?

untitled10

La crisi ucraina potrebbe mettere a rischio la partecipazione dei 4 carri armati Ariete e relativi equipaggi del  132° reggimento carri  della Brigata Corazzata Ariete alla “Tank Biathlon 2014” la competizione internazionale per carri armati organizzati in agosto dall’esercito russo nel poligono di Alabino non lontano da Mosca. La partecipazione italiana, di cui ha riferito nei dettagli Analisi Difesa,  è stata recentemente confermata nei giorni scorsi dalla notizia diffusa dal Comando Forze Terrestri (Comfoter)  che rivelava l’avvio della selezione degli equipaggi del 132° reggimento Carri che  prenderanno parte alla manifestazione a cui dovrebbero partecipare circa 24 Paesi alcuni dei quali potrebbero ritirarsi in seguito alla crisi che oppone  Mosca a Kiev. Nei giorni scorsi esponenti del mondo pacifista hanno fatto appello alla neo ministra della Difesa Roberta Pinotti chiedendo di rinunciare a partecipare a “giochi di carri armati”.

La situazione critica in Ucraina ha indotto anche la Svizzera a rinviare sine die i corsi di alpinismo che la Confederazione offre ai soldati russi nell’ambito del Partenariato per la pace (Partnership for Peace). Nel 2014 erano previsti due corsi di tre settimane ciascuno per una ventina di soldati presso il centro di Andermatt  dove solitamente sono ospitati i soldati russi. Durante questi corsi si trattano temi quali il recupero e il trasporto di feriti, le tecniche di spostamento, il salvataggio e la condotta nonché la valutazione dei rischi in terreni alpini e di alta montagna.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password