Saab apre una sede in Botswana

untitled16

La svedese Saab consolida la sua presenza in Africa aprendo un ufficio a Gaborone, capitale del Botswana, che si aggiunge alle sedi già operative in Sud Africa e Kenya. Saab, già penetrata con suoi prodotti nei mercati della Difesa di Angola, Ghana, Botswana, Kenya, Namibia e Sud Africa, unico cliente africano dei cacciabombardieri Jas 39 Gripen (nella foto) punta a consolidare la sua presenza e gli affari nell’Africa sub-sahariana. Il jet sembra aver riscosso un forte interesse in Botswana dove viene valutato anche l’arreo da addestramento/ attacco leggero coreano FA-50.  Tra gli altri prodotti di punta proposti sul mercato africano il drone Skeldar per l’impiego militare e civile nell’ambito del contrasto ai traffici illeciti e alla pirateria, l’arma anticarro Carl Gustav, il missile antiaereo portatile RBS-70, i velivoli radar e da sorveglianza Saab 340 e Saab -200., i sistemi d’addestramento per la fanteria e di auto-protezione per velivoli e veicoli, radar e sistemi di gestione del traffico aereo. Il cliente più importante di Saab in Africa resta il Sud Africa dove l’zienda svedese offre sistemi d’addestramento, protezioni per i veicoli, radar e aerei da sorveglianza marittima Saab 340 MSA, questi ultimi in sostituzione della decina di  decrepiti C-47P (gli immortali DC-3 Dakota begli anni ’40) che la South Africa Air Force ha deciso di radiare.

Fonte: Defence web

Foto: South Africa Air Force

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password