L'Ucraina consegna il settimo lotto di An-32 all'India

AN-32

La SpecTechnoexport, sussidiara UkrOboronProm, azienda ucraina a controllo pubblico impegnata nell’export degli armamenti, sta trattando la consegna alle Forze Aeree della Repubblica dell’India (IAF) del settimo lotto di aerei da trasporto tattico An-32. Il contratto, sottoscritto nel 2009 dalla Spec Technoexport e il Ministero della Difesa Indiano, prevede la riparazione, la revisione e l’aggiornamento di 40 Antonov An-32, bimotore turboelica ad ala alta progettato negli anni Settanta dall’OBK 153 e prodotto ancora oggi in Ucraina dalla Antonov Serial Production Plant (AVIANT). La notizia, pubblicata da Defense Industry Daily, precisa che il lotto di cinque velivoli, aggiornati alle specifiche del più moderno An-32RE, ha raggiunto il Paese asiatico senza sorvolare lo spazio aereo russo.
L’aggiornamento, costato US$ 400 milioni, riguarda solo 40 dei 104 An-32 che compongono la flotta indiana; il resto dei velivoli subirà invece lo stesso trattamento presso la base indiana BRD-1 di Kampur. Il contratto prevede lavori finalizzati alla riduzione dei rumori e delle vibrazioni, un nuovo impianto per l’ossigeno, nuovi sedili per l’equipaggio e all’aggiornamento dell’avionica, con un cockpit fornito di nuovi display, un sistema di navigazione satellitare e nuovi apparati per la gestione del volo, un sistema anticollisione TCAS (basato sull’utilizzo dei transponder ed indipendente dalla componente ATC), un nuovo radar con due indicatori multifunzionali, telemetri e rilevatori di altitudine più moderni e un allarme anticollisione a terra. IAF ha inoltre sottoscritto un contratto con Motor Sich da US$ 110 milioni per l’upgrading dei motori AI-20. In oltre trent’anni di servizio, gli Antonov An-32 indiani hanno totalizzato più di 800.000 ore di volo.
Fonte. It logDefence

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password