Non collabori? Non voli

untitled1

TMNews – Quattro americani di religione musulmana hanno denunciato l’Fbi per essere stati inseriti nella lista delle persone a cui è vietato imbarcarsi su un aereo. L’accusa rivolta all’agenzia federale è di aver aggiunto i loro nomi sulla cosiddetta “no-fly list” solo perché si sono rifiutati di assumere il ruolo di “informatori” nell’ambito di indagini antiterrorismo. A fare da portavoce per il gruppo dei quattro è il 30enne Naveed Shinwari, residente negli Stati Uniti da quando aveva 14 anni, con la fedina penale pulita. L’uomo vive a Omaha, in Nebraska, ed è stato fermato e detenuto già due volte dagli agenti dell’Fbi che volevano informazioni sulla comunità musulmana locale. Shinwari non ha voluto collaborare e dal 2012 non è più autorizzato a salire su un aereo. Sua moglie vive in Afghanistan: l’ultima volta che l’ha vista è stato 26 mesi fa. “Tu aiuti noi e noi aiutiamo te”, gli avrebbero detto gli agenti dell’Fbi, stando alla sua testimonianza. “Sappiamo che non hai un lavoro, ti daremo dei soldi”. Questa settimana i quattro musulmani hanno così sporto denuncia in una corte distrettuale di New York. L’accusa è direttamente rivolta al segretario alla Giustizia Eric Holder, al segretario della sicurezza interna Jeh Johnson e a una ventina di agenti dell’Fbi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password