Sukhoi Su-22 “intoccabili” per la Polonia

Su-22_Poland

In controtendenza a quanto riportato dalle riviste specializzate del settore, che definivano alla fine della loro vita operativa la flotta di cacciabombardieri Sukhoi Su-22M4 polacchi senza possibilità di rimandi, il Ministro della Difesa Tomasz Siemoniak ha invece affermato che l’intero parco di velivoli Sukhoi Su-22 deve essere aggiornato al più presto.  La Polish Air Force attualmente possiede 26 Su-22M4 (“Fitter-K” per la NATO) e 6 addestratori biposto Su-22UM3K, tutti gestiti dalla base aerea di Świdwin. Le ipotesi al vaglio dell’aggiornamento sono due: la prima riguarda l’aggiornamento di tutti gli aerei destinati ad operare per i prossimi tre anni, mentre la seconda ipotesi riguarderebbe l’aggiornamento di uno squadrone di 16 Su-M4 con un operatività prevista di 10 anni.  Il programma dell’aggiornamento non è stato rivelato ma è altamente probabile che questo preveda l’installazione di sistemi avionici aggiornati, una sostituzione nel cockpit della strumentazione analogica con display multifunzione LCD e una revisione strutturale della cellula. La modernizzazione dei Su-22 darà certamente alla Polonia un po’ di tempo in più per decidere quale sarà il suo successore. Anni fa infatti, Varsavia aveva annunciato che un lotto di seconda mano di Lockeed Martin F-16 o gli F-35 sarebbero stati i sostituti ideali, ma la mancanza di fondi ha impedito la realizzazione di questo progetto. Attualmente le capacità di combattimento della Forza Aerea polacca sono riposte, oltre che nei Su-22,  in 36 F-16C/D e 31 MiG-29 Fulcrum.

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password