La Giordania acquista i razzi intelligenti APKWS

APKWS

Il Regno di Giordania diventerà il primo utilizzatore internazionale del sistema a giuda laser semi-attiva Advanced Precision Kill Weapon System (APKWS) prodotto da BAE Systems; la notizia, diffusa dal sito web della rivista statunitense Defense News, precisa che Amman ha accettato l’offerta della società britannica durante la Special Operations Forces Exhibition and Conference (SOFEX) 2014, grande fiera mediorientale del settore Difesa giunta ormai alla sua decima edizione. Inserito nella lista degli armamenti autorizzati dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, l’APKWS è un sistema di guida semi attivo installato su razzi calibro 2.75 inch (70mm). Il kit, che viene inserito nella sezione centrale del razzo, non ha nessun impatto con l’efficienza del motore e con l’operatività della spoletta d’innesco della testata.

Estremamente versatile, l’APKWS ha un costo  ridotto e non ha bisogno di manutenzione, è in grado di acquisire bersagli statici e in movimento, è compatibile con una vasta gamma di designatori autonomi e remoti e può operare su diverse piattaforme. La statunitense ATK Defense Group e la giordana King Abdullah II Design and Development Bureau (KADDB), società impegnate nel settore Difesa che dal 2013 collaborano su un programma di test per nuovi sistemi d’arma, hanno già condotto l’installazione dell’APKWS su due CASA-235 della Royal Joran Air Force (RJAF). La modifica, che ha convertito i due aerei da trasporto in velivoli multiruolo, comprende l’installazione di un sistema elettro-ottico di rilevamento del target, di un designatore laser, di un sistema di autoprotezione, di un radar ad apertura sintetica e di un sistema d’arma che utilizza missili a guida laser Helfire, razzi da 2.75 inch e un cannone M230 da 30mm.

Prodotto da circa tre anni, l’APKWS ha superato più di 400 test su velivoli ad ala rotante e fissa; installato sugli elicotteri Boeing AH-64D/E Apache, Bell 407GT, AH-1W Super Cobra, UH-1Y Venom, AH-6 Little Bird, OH-58D Kiowa Warrior e Sikorsky MH-60R/S,; sui caccia General Dynamics F-16 Fighting Falcon, McDonnell Douglas F/A-18 Hornet , AV-8B Harrier II e  Fairchild -Republic A-10 Thunderbolt II, e l’addestratore intermedio Beechcraf AT-6B Texan II.

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password