L'esercito slovacco rinnova le armi leggere

Slovak-army

Il Ministero della Difesa della Repubblica Slovacca potrebbe rinnovare l’arsenale di armi leggere in dotazione alle Forze di terra (Pozemne sily). L’intenzione è quella di equipaggiare parte delle unità con fucili d’assalto, pistole mitragliatrici e pistole semi-automatiche di nuova produzione. La notizia, pubblicata dal CESKEnoviny, precisa che i vertici militari starebbero prendendo in considerazione le armi prodotte dalla Ceska Zbrojovka a.s. (CZUB), azienda  del settore difesa con sede a Uhersky Brod, nella Moravia sud orientale, che fornisce armi alle Pozemne sily da oltre cinquant’anni. Attualmente l’esercito slovacco è equipaggiato con il  fucile d’assalto vz.58 calibro 7.62 x 39 mm, arma nata negli anni Sessanta che i vertici militari vorrebbero sostituire con il nuovo CZ 805 Bren calibro 5.56 x 45 mm (standard NATO).

Per quanto riguarda il fucile mitragliatore, Bratislava sarebbe invece interessata allo Skorpion EVO,arma calibro 9 x 19 mm Parabellum da 1.150 colpi/minuto; in sostituzione della pistola vz. 82 calibro 9 x 18 mm Makarov, il Ministero della Difesa slovacco avrebbe invece indicato la semi-automatica CZ 75, calibro 9 x 19 mm parabellum/ 9 x 21 mm/ 40 S&W, con range effettivo di 50 m  e caricatore da 12-26 colpi. Oltre alla decisione di aggiornare le armi leggere in dotazione all’esercito – decisione presa in seguito all’escalation della crisi ucraina – lo Stato Maggiore slovacco starebbe anche valutando un accordo con la Repubblica Ceca in merito alla difesa del proprio spazio aereo, assicurato per ora dai vecchi MiG-29AS/UBS del 31° Stihaci Letka di Sliac. Con il placet della NATO, Praga sarebbe infatti pronta a prestare per quattro mesi  4 dei 14 JAS-39 Gripen presi in leasing dalla SAAB lo scorso settembre.

Foto: Min. Difesa slovacco

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password