Presentato l'UAV russo Chirok

chirok

Presentato alla fiera internazionale Innoprom 2014 di Yekaretinburg il velivolo a controllo remoto Chirok, drone realizzato dalla holding di progettazione ed ingegneria industriale United Instrument-Making Corporation, sussidiaria Rostec; il drone, estremamente innovativo, incorpora una tecnologia grazie alla quale riesce a decollare ed atterrare su qualsiasi tipo di terreno, senza bisogno di una pista preparata o una rampa di lancio. Con l’utilizzo di un sistema a cuscino d’aria, più o meno lo stesso sfruttato dagli hoovercraft, il Chirok può infatti operare su terreni soffici o paludosi, su acqua e su neve fresca.

Testato presso l’aeroporto di Ramenskoye, città di Zhukovsky, a 40 km a sud-est di Mosca, il drone è stato progettato per scopi civili e militari, per missioni di ricognizione, di pattugliamento e per operazioni offensive; con un peso massimo al decollo di 700 kg e un carico utile di 300 chili, può essere equipaggiato con dispositivi opto-elettrici e con bombe, razzi e missili di alta precisione. Il Chirok raggiunge una quota di tangenza di 6.000 m (19.600 ft) e un range massimo di 2.500 km (1.550 mi); secondo quanto diramato dalla stampa specializzata, i tecnici e gli specialisti della United Instrument-Making Corporation sarebbero già a lavoro permigliorare le capacità tecnico-operative del mezzo.

Foto: news2night.com

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password