Pirateria: proroga all'impiego delle guardie private

untitled890

Il 23 luglio, su proposta del Presidente del Consiglio e dei Ministri degli Affari Esteri, della Difesa e dell’Interno, il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che proroga le missioni italiane all’estero, all’interno del quale è stata inserita la proroga per poter imbarcare fino al 31 dicembre 2014, in funzione antipirateria, guardie giurate, ex appartenenti alle Forze Armate, in assenza dei corsi di formazione previsti dalla Legge 130 del 2011 ed ancora non attivati.
“L’armamento italiano esprime apprezzamento e soddisfazione per il provvedimento adottato dal Governo – afferma Emanuele Grimaldi, Presidente della Confederazione Italiana Armatori – perché in tal modo è possibile continuare a garantire la difesa delle nostre navi mercantili dagli attacchi di pirateria nel Golfo di Aden e nelle acque antistanti le coste della Somalia, laddove non siano disponibili i Nuclei Militari di Protezione (NMP), che intanto proseguono la loro attività che oggi conta circa 400 viaggi messi in sicurezza”.

Fonte: comunicato Confitarma

Foto: piracy-law

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password