Continua l’ammodernamento delle forze filippine

UH-1H-PAF

Per innalzare la capacità operativa delle proprie Forze armate, il Dipartimento Nazionale della Difesa (DND) della Repubblica delle Filippine ha richiesto al governo lo stanziamento di PHP 25 miliardi (US$ 568 milioni); la cifra verrebbe inclusa nel budget 2015 e servirebbe a soddisfare la realizzazione di 12 nuovi progetti. Quattro i programmi destinati alle Forze aeree (PAF): l’aggiornamento di due velivoli da ricognitori a lungo raggio e di sei aerei per l’impiego in missioni di supporto aereo ravvicinato (CAS); la manutenzione e l’upgrade dei sistemi installati sulle basi aeree di tre diverse province; l’acquisizione delle munizioni necessarie ai sistemi d’arma dei 12 KAI FA-50 Golden Eagle da addestramento avanzato e combattimento leggero acquistati lo scorso marzo dalla Corea del Sud.

Per quanto riguarda la Marina Militare, Manila prevede l’acquisto di 2 elicotteri con capacità antisom e di 3 velivoli multiruolo, oltre ad un budget dedicato alla logistica delle basi navali. Quattro i progetti previsti per l’esercito: l’acquisizione di 4.464 sistemi d’arma ed apparecchiature personali per il combattimento notturno; 744 lanciarazzi; 1.446 ricetrasmittenti radio da 2-5W; 60 sistemi di comunicazione radio ad alta frequenza da 50W; 46 veicoli leggeri per il trasporto personale. Nell’ultimo triennio l’amministrazione ha autorizzato 37 programmi di aggiornamento, per un valore totale di US$ 211 milioni.

Di questi, entro fine 2014 dovrebbero essere completati 14 progetti che includono la consegna dei fucili d’assalto destinati ai marines e alle truppe filippine e l’acquisizione dell’ultima trance dei 21 elicotteri UH-1H acquistati per la PAF nel 2013; tra i 10 i progetti che verranno invece completati entro il 2015 troviamo l’acquisizione di un lotto di mezzi blindati per il trasporto truppe, un numero non precisato di elicotteri d’attacco e dei relativi sistemi da combattimento, aerei da trasporto leggero ed elicotteri per la Marina Militare.

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password