Difetto di fabbricazione sui Typhoon. Rischio di problemi strutturali?

phot20L_0Caliaro_0002103

Un difetto di produzione è stato scoperto sulla fusoliera dei cacciabombardieri Eurofighter Typhoon  e sono in corso verifiche per valutare se potrebbe teoricamente causare in futuro problemi strutturali, limitazioni o riduzioni della vita operativa del velivolo.
Non sembra esserci alcun impatto immediato sull’impiego dei velivoli presso le forze aeree di Italia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Austria e Arabia Saudita che mantengono pienamente operative le loro flotte. Benché non siano stati riscontrati immediati di sicurezza preoccupa il rischio che il difetto nella fusoliera possa limitare la vita utile del velivolo. Germania, Spagna e Italia hanno sospeso l’accettazione dei nuovi aerei in consegna, mentre Arabia Saudita e Regno Unito continuano a ricevere i nuovi velivoli in produzione.

“Questo temporaneo problema di fabbricazione non ha avuto alcun impatto sulle ore di volo assegnate dalla Royal Air Force alla flotta di Typhoon  che sta continuando le normali operazioni” ha riferito un  portavoce del Ministero della Difesa britannico.

L’ amministratore delegato di Eurofighter GmbH, Alberto Gutierrez, ha dichiarato che il consorzio sta “affrontando attivamente un problema di qualità di recente scoperta riguardante uno dei processi di fabbricazione utilizzati durante l’assemblaggio della fusoliera posteriore dell’Eurofighter Typhoon”.

Il problema riguarderebbe il trattamento di finitura utilizzato su un piccolo numero di fori per i bulloni utilizzati nell’assemblaggio della fusoliera posteriore. Questo lavoro è stato eseguito dalla britannica  BAE Systems, responsabile per la lavorazione dei fori non de-sbavati secondo gli standard specificati.

Il difetto di fabbricazione è già  stato risolto per gli esemplari di nuova produzione ma il Consorzio Eurofighter sta valutando se il problema avrà un reale impatto sui velivoli già in servizio. Fonti aziendali appaiono sicure che non ci sarà alcun impatto a lungo termine del problema ma una fonte del Ministero della Difesa  tedesco ha detto a IHS Jane che la “il deficit di qualità potrebbe rappresentare in futuro una fonte di carenze strutturali”.  I primi risultati delle verifiche tecniche e dei test in corso saranno disponibili a metà del 2015.

Foto Eurofighter/Luigino Caliaro, Royal Air Force

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password