Embraer collauda il cargo KC-390

nz1xuld9z2ojtoidwbv3

Al via il collaudo finale del KC-390, primo velivolo militare da trasporto tattico prodotto dall’azienda aeronautica brasiliana Embraer. All’evento, svoltosi il 21 ottobre scorso presso gli stabilimenti di Gavião Peixoto, nello Stato di San Paolo, hanno partecipato il Ministro della Difesa, Celso Amorim, il Comandante della Forza Aerea Brasiliana (FAB), Generale Juniti Saito, e le delegazioni di oltre 30 Paesi. Secondo quanto dichiarato del presidente e CEO di Embraer Defense & Security, Jackson Schneider, per l’azienda il programma KC-390 dimostra  la capacità di Embraer di gestire e portare in pista un progetto industriale complesso e dall’alto valore tecnologico.  Spina dorsale della rete di trasporto aereo della FAB, il KC-390 sarà in grado di operare con costi di esercizio limitati e con la massima flessibilità operativa, sia in Amazzonia che in Antartide.

Quello presentato a Gavião Peixoto è il primo dei due velivoli che la Embraer ha messo a disposizione per le fasi di sviluppo, collaudo e certificazione che precedono i test in volo previsti per fine anno. Il 20 maggio scorso Embraer e FAB hanno sottoscritto un contratto per la produzione e la fornitura di 28 esemplari; inoltre, ci sarebbero contatti con altri potenziali acquirenti per la vendita di una sessantina di velivoli.

Tra questi spiccano la Colombia con 12 esemplari, l’Armée de l’Air francese, interessata all’acquisto di una decina di velivoli, l’Argentina, il Portogallo e il Cile con 6 unità ciascuno e la Repubblica Ceca con due. Sostanzialmente diverso dall’Embraer E-190, il KC-390 presenta un’architettura ad alta alta, motori alloggiati in gondole subalari, impennaggi verticali a T, fusoliera di grande diametro, carrelli laterali carenati, ampia rampa di carico posteriore e predisposizione per il rifornimento in volo.

Nato come aereo da trasporto truppe, cargo e aerocisterna, è equipaggiato con due motori turboventola IAE V2500-E5 da 129 kN ciascuno che consentono una velocità massima di 850 km/h e a una quota di servizio di 10.973 metri. Il velivolo imbarca 37,4 tonnellate di carburante e 23.6 tonnellate di materiali. Tra le configurazioni di carico è previsto il trasporto di 80 passeggeri o 64 militari aviotrasportati o 74 feriti barellati e 2 medici o 6 bancali da 172 x 274 cm.

Il raggio d’azione massimo di 6.019 km scende a 4.815 con 13,3 tonnellate  di carico e a 2.593 chilometri se a pieno carico. Il valore totale del programma KC-390 è di oltre 5 miliardi di dollari; il velivolo dovrebbe essere venduto ad un prezzo unitario di circa 50 milioni di dollari .

Foto Embraer

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password