Finmeccanica – Selex ES a Idex 2015

Laser-manufacture

Laser avanzati

Ad IDEX 2015, che si svolge ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, dal 22 al 26 febbraio, Finmeccanica – Selex ES ha annunciato che nel corso del 2014 le attività di produzione di laser avanzati, realizzate nel proprio stabilimento di Edimburgo, hanno continuato a dimostrarsi di grande successo grazie ad un ulteriore incremento degli ordini nel corso dell’anno. Gli ordini manterranno la Scozia all’avanguardia nella progettazione e realizzazione di prodotti ad alta tecnologia.

Tutti gli ordini realizzati sono destinati al mercato export e in particolare agli Stati Uniti dove i laser ad alta energia continueranno ad essere componenti chiave nei principali programmi aerei come l’F-35 Lightning II di Lockheed Martin e l’elicottero Apache. Innovativi sistemi laser basati a terra sono stati inoltre acquistati da clienti europei e del Medio Oriente.
Aver sottoscritto contratti al di fuori del confini nazionali, spesso in mercati che tendono a favorire i sistemi prodotti “in casa”, è testimonianza della riconosciuta qualità dei laser e degli ingegneri altamente qualificati di Finmeccanica – Selex ES.

Una delle ragioni che consente a Finmeccanica – Selex ES di produrre sistemi laser di alta qualità risiede nel fatto che la società persegue un programma di ricerca di classe mondiale sui laser avanzati, portata avanti anche grazie ai legami della società con le principali istituzioni accademiche scozzesi. Molti ingegneri di Finmeccanica – Selex ES che lavorano su questo prodotto si sono laureati presso l’Università Heriot-Watt di Edimburgo, la stessa Università con la quale nel 2013 la società di Finmeccanica ha finanziato e creato la cattedra di Selex ES in Dispositivi laser ed ingegneria presso la Facoltà di Ingegneria.

A Edimburgo, nello stabilimento di Crewe Toll, Finmeccanica – Selex ES impiega oltre 1.900 persone. A Novembre 2014 l’azienda ha firmato un contratto (del valore di oltre 400 milioni di euro per Finmeccanica – Selex ES) per guidare lo sviluppo del nuovo radar Captor-E, realizzato nel sito scozzese e destinato all’Eurofighter Typhoon. Nel 2013 il sito di Edimburgo ha celebrato il suo 70 ° anniversario dall’inaugurazione risalente al 1943, quando la società iniziò le proprie attività realizzando i mirini giroscopici dello Spitfire. Oggi il sito, che ha vinto diversi premi nel Regno Unito per il commercio internazionale e l’innovazione, è un centro di eccellenza per lo sviluppo e la produzione di radar, laser ad alta energia e per la microelettronica.

Il nuovo drone bersaglio Mirach 40

Nel corso del salone di IDEX 2015, Finmeccanica – Selex ES ha annunciato di aver condotto con successo i test di volo del nuovo drone bersaglio Mirach 40, caratterizzato da bassi costi di acquisizione e di gestione.

Le prove sono state condotte presso il Poligono Interforze Salto di Quirra (PISQ) in Sardegna. Grazie ai positivi risultati raggiunti, Finmeccanica – Selex ES offrirà il nuovo prodotto sul mercato internazionale proponendolo sia in vendita sia come servizio gestito dall’azienda stessa.

I radiobersagli sono sistemi progettati per simulare minacce a piloti e operatori d’arma durante il loro addestramento.

Sviluppato in soli due anni, il nuovo Mirach 40 è in grado di fornire lo stesso tipo di simulazione realistica degli altri componenti della famiglia Mirach a costi operativi decisamente inferiori, grazie allo sviluppo di un prodotto che consente il lancio da catapulta invece dell’utilizzo dei più costosi e operativamente più critici mortai pirotecnici.

Comparato a altri bersagli a lungo raggio, il Mirach 40 garantisce prestazioni eccellenti grazie alla capacità di raggiungere velocità fino a 200 metri al secondo. A garanzia di un ulteriore risparmio, l’aerobersaglio utilizza la stessa stazione di terra del Mirach 100/5.

La famiglia dei Mirach rappresenta una delle linee di prodotto di maggior successo di Finmeccanica – Selex ES degli ultimi 20 anni. Oltre alla NATO, che è stata tra i primi clienti ad utilizzare il radiobersaglio, il Mirach conta numerosi clienti in tutto il mondo, come l’India ad esempio che, dopo averlo utilizzato attraverso un contratto di servizio di quattro anni, ha scelto di dotarsi del Mirach 100/5.

Già pronto per l’esportazione, il Mirach 40 può essere utilizzato dai clienti anche con un contratto di servizio. Attraverso questa modalità il cliente può acquistare un determinato numero di voli che vengono gestiti dagli operatori di Finmeccanica – Selex ES utilizzando radiobersagli Mirach 40 aziendali e il relativo equipaggiamento di supporto.

Primo volo del prototipo P.1HH Hammerhead

Finmeccanica – Selex ES ha poi annunciato di aver contribuito in modo decisivo al primo volo del prototipo 001 P.1HH HammerHead di Piaggio Aerospace, dopo una vasta campagna di volo effettuata con il dimostratore tecnologico del velivolo presso la base dell’Aeronautica Militare italiana di Trapani Birgi.

Il prototipo ha volato per la prima volta con il nuovo sistema di comando e controllo del velivolo di Finmeccanica – Selex ES ed è stato pilotato a distanza dalla stazione di terra (GCS – Ground Control Station), utilizzando sistemi di collegamento dati e di comunicazione di Finmeccanica Selex ES che collabora con Piaggio Aerospace per garantire anche l’efficace integrazione dei sistemi.

Il sistema di gestione della missione per il P.1HH HammerHead si basa su SkyISTAR, una innovativa soluzione di Finmeccanica – Selex ES adeguata ad ogni tipo di piattaforma e particolarmente adatta per missioni di pattugliamento e di sorveglianza (ISR – Intelligence, Surveillance, Reconnaissance).

Il sistema è infatti in grado di rispondere alle diverse minacce che vanno dagli attacchi terroristici all’immigrazione clandestina, fino alla tutela della zona economica esclusiva, delle infrastrutture e dei siti critici.

La capacità di integrazione dei dati provenienti dai sensori e la loro gestione, oltre alle capacità intrinseche di SkyISTAR, consentono un efficace controllo dei confini, la sorveglianza mirata e di vaste aree, nonché il controllo ambientale e la gestione di situazioni di emergenza e di calamità. Finmeccanica – Selex ES fornisce un significativo contributo al programma P.1HH, grazie alle proprie capacità, prodotti ed esperienza nello sviluppo e nella produzione di sensori e di sistemi di sorveglianza a pilotaggio remoto, contribuendo all’avionica, ai sistemi di missione, alle comunicazioni e alle soluzioni personalizzate di Data Link oltre che con una suite di sensori.

Il primo volo del prototipo P.1HH segna l’inizio della successiva fase di sviluppo del programma P.1HH HammerHead in preparazione, a breve, dell’entrata in operatività della prima serie di produzione dell’UAS.
Finmeccanica – Selex ES è partner di riferimento di Piaggio Aerospace per i prossimi sviluppi del programma P.1HH HammerHead e collaborerà con Piaggio Aerospace per la produzione e l’ulteriore sviluppo di capacità progettate per affrontare le diverse missioni operative.

Un seeker per il missile  FASGW (H) ANL

Finmeccanica- Selex ES ha inoltre annunciato di aver firmato un contratto con MBDA Francia e SAGEM per partecipare allo sviluppo e alla realizzazione di un nuovo inseguitore all’infrarosso. Il seeker verrà integrato nel sistema missilistico Future Air to Surface Guided Weapon (Helicopters)/ Anti Navire Léger – FASGW (H)ANL- che equipaggerà elicotteri di nuova generazione. FASGW (H)ANL è un programma congiunto dei governi francese e britannico.

Il sistema FASGW (H)/ANL è progettato per gestire con la massima accuratezza un’ampia gamma di minacce in ambienti navali complessi, nei quali un inseguitore di precisione diventa imprescindibile per il successo del lancio. Il sistema sarà anche integrato con un data link a due vie che consentirà all’operatore di monitorare e modificare il puntamento del missile in volo, se necessario.
Lo sviluppo del nuovo inseguitore è iniziato alla fine del 2013 grazie ad un finanziamento precontrattuale da parte di MBDA; Finmeccanica – Selex ES ha già consegnato a SAGEM i primi componenti hardware e un modello matematico preliminare. La fase di sviluppo sarà immediatamente seguita da una fase pluriennale di produzione.

Finmeccanica – Selex ES realizza un’ampia gamma di inseguitori elettrottici ad elevate prestazioni che includono laser semi-attivi, sensori di imaging all’infrarosso, inseguitori multimodo. Questi inseguitori, adatti a diverse tipologie di sistemi d’arma teleguidati, sono in servizio su numerosi sistemi missilistici internazionali.

Fonte: comunicati Finmeccanica Selex ES

Foto: Finmeccanica Selex ES

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password