Anche i CF-18 canadesi operano sulla Siria

is01-2015-0002-033

Dopo quelli australiani anche i cacciabombardieri canadesi affiancheranno i velivoli statunitensi e arabi nelle operazioni contro il Califfato nei cieli della Siria. Il Parlamento canadese ha approvato il 31 marzo l’estensione delle operazioni dall’Iraq alla Siria.
La mozione presentata dal governo conservatore del primo ministro Stephen Harper ha ricevuto 142 voti favorevoli e 129 contrari. “Non  possiamo restare ai margini di fronte all’Isis che continua a lanciare appelli per azioni terroristiche contro il Canada e non possiamo più permettere loro di rifugiarsi in Siria”, ha detto Harper. Il Parlamento di Ottawa ha inoltre prolungato la missione contro le forze dell’IS fino alla fine di marzo 2016,

Il Canada schiera circa 70 militari delle forze speciali sul terreno nel nord dell’Iraq e 6 cacciabombardieri CF-18. La progressiva estensione alla Siria  delle operazioni dei membri occidentali della Coalizione anti-IS non coinvolge per ora i Paesi europei che continuano a limitare l’azione dei propri velivoli allo spazio aereo iracheno.

foto: Ministero Difesa Canadese

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password