Assad non controlla più i confini siriani

B45F_yMIEAE6xbZ_011

(AGI) – Dopo la conquista da parte dello Stato Islamico (IS)  del valico di Al Tanaf, al confine tra Siria e Iraq,gli unici posti di frontiera operativi rimasti sotto ilcontrollo del regime di Bashar al-Assad sono quelli al confine con il Libano. Dei 19 valichi con Libano, Giordania, Iraq e Turchia, le forze di Bashar Assad ne controllano solo 7: 5 conil Libano e altri 2, entrambi chiusi, con la Turchia.

Quattro posti di frontiera sono controllati dalle forze curde, altri 4 dall’IS e lo stesso numero da al-Qaeda (Frionte al-Nusra) e ribelli siriani salafiti. Miliziani dell’opposizione al regime siriano controllano inoltre un checkpoint al confine con Israele.

Ecco la situazione nel dettaglio:

– CONFINE CON LA TURCHIA (9 POSTI DI FRONTIERA)

* Kasab, nella provincia occidentale di Latakia: e’ sotto il controllo del regime, ma e’ stato chiuso dalla Turchia dopo gli scontri tra esercito e ribelli islamisti.

* Bab al-Hawa, nella provincia nordoccidentale di Idlib: controllato da miliziani islamici, tra cui il fronte al Nusra.

* Bab al-Salama, nella citta’ di Aazaz, nel nord dellaprovincia di Aleppo: controllato dai ribelli islamisti.

* Jarabulus, nella provincia di Aleppo: Controllatodall’IS.

* Tal Abyad, nella provincia di Raqqa, quasi del tutto controllata dall’IS

* Ain al-Arab, nella provincia di Aleppo: controllato dai miliziani curdi.

* Ras al-Ain, nella provincia nordorientale di Hasakeh: e’ stata al centro di sanguinosi scontri tra Isis e curdi che alla fine sono riusciti a riprendere il controllo del checkpoint.

* Qamishli-Nassibin, unico posto di frontiera controllato dal regime di Assad nella provincia di Hasakeh, ma chiuso dalla Turchia.

* Ain Diwar, a Hasakeh: controllato dai miliziani curdi.


– CONFINE CON L’IRAQ (3 POSTI DI FRONTIERA)

* Yarabiyah, a Hasakeh (Rabia sul lato iracheno): controllato dai curdi.

* Albu Kamal: nella provincia orientale di Deir Ezzor. Controllato dall’Isis. Conosciuto come Al-Qaim sul lato iracheno.

* Al-Tanaf, a sud di Deir Ezzor. Controllato dall’IS.

 

–  CONFINE CON LA GIORDANIA (2 POSTI DI FRONTIERA)

* Nasib, nella provincia meridionale di Daraa: conquistato dai  ribelli nell’aprile scorso. Era rimasto l’unico posto di frontiera con la Giordania ancora controllato dal regime siriano.

* Ex dogana di Daraa: preso dal Fronte Al-Nusra e da altri islamisti nell’ottobre del 2013

– CONFINE CON IL LIBANO (5 POSTI DI FRONTIERA)

Tutti i 5 posti di frontiera verso le province di Homs e Damascus sono controllati dalle forze di Assad:
–  Jdaidet Yabus (o Masnaa),  Daboussiye (o Abbudiye),  Jussiye (o al-Qaa) , Tal Kalakh (o Bouqueiya) e Tartus, o (al-Arida).

– CONFINE CON ISRAELE

Non vi sono passaggi ufficiali tra Siria e Israele, Paesi ufficialmente ancora in guerra, ma il posto di frontiera di Quneitra e’ controllato dai ribelli.

– CONFINE MARITTIMO

Tutti i porti sono controllati dal regime.

 

Foto: Ministero Difesa siriano, AP, Fronte al-Nusra, Stato Islamico

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password