Fine carriera per la cannoniera volante AC-1t30H Spectre

ac-130

A 45 anni dalla sua prima missione, la “cannoniera volante” Lockheed Martin AC-130H Spectre è andata definitivamente in pensione. Il 28 maggio scorso il Comando Operazioni Speciali delle Forze Aeree USA (AFSOC) ha annunciato la fine dell’attività operativa dell’ultima “cannoniera” volante versione H.

La notizia, pubblicata dalla rivista specializzata IHS Jane’s, precisa che il velivolo, in forza al 16th Special Operations Squadron (16 SOS), unità inquadrata nel 27th Special Operations Wing di Cannon, base aerea del New Mexico, era l’ultimo degli 8 quadrimotori di questo tipo restati in servizio dal 2014. Riguardo all’attività di volo della serie AC-130H Spectre, il comando USAF ha sottolineato che in 12 anni di impiego in Iraq e in Afghanistan, le cannoniere volanti hanno totalizzato 6.500 sortite, per un totale di 26.000 ore di volo.

Durante le missioni di supporto alle Forze di terra, gli equipaggi del 16 SOS hanno svolto attività di combattimento provocando la morte di oltre 4.600 nemici e la cattura 5.200.

Ora che lo Spectre è stato messo a riposo, ASFOC continuerà ad operare da Cannon con 12 AC-130W, in forza al 16th, 73rd, e 551st (Training) SOS, e da Hurlburt, base aerea della Florida che conta una flotta di 17 AC-130U in forza al 4th, 5th, e 19th (Training) SOS, reparti inquadrati nel 1st Special Operations Wing (1 SOW). Secondo il programma di aggiornamento dei mezzi in dotazione al AFSOC, entro il 2021 saranno assegnati ai reparti SOS 32 nuovi AC-130J Ghostrider gunships, velivoli che fanno parte del lotto di MC-130 Commando II convertiti dal 2012 in Ghostrider.

Al termine del piano, AFSOC potrà contare su una flotta di 49 AC-130U e AC-130J; 12 AC-130W Dragon Spear/Stinger II verranno invece riconfigurati nella versione MC-130W Combat Spear.(IT log defence)
Foto: AFSOC, illustrazione di Chris Davey

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password