Il muro ungherese ai confini serbi

2015_07_13_hungarian_serbian_fence

L’esercito ungherese ha avviato il 13 luglio la costruzione della barriera al confine fra l’Ungheria e la Serbia. Lo rende noto la stampa ungherese, riportata dai media di Belgrado. I lavori sono iniziati nell’area del comune di Morahalom, dove un bulldozer ha compiuto le operazioni preparatorie spianando il terreno. Secondo quanto precedentemente annunciato dal ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, la recinzione sarà alta 4 metri e lunga 175 chilometri.

Il costo complessivo sarà di circa 21 milioni di euro. La settimana scorsa Szijjarto, intervenendo alla seconda giornata del Croatia forum di Ragusa (Dubrovnik) ha precisato che ” il numero degli immigrati arrivati è pari a 74 mila unità nel nostro territorio, e il 99 per cento è giunto dal territorio della Serbia”.
Szijjarto ha detto che l’Ungheria è il paese più colpito all’interno dell’Unione europea dal fenomeno migratorio, e gli immigrati provengono in particolare da Pakistan, Afghanistan, Eritrea e Siria.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password