Madrid: permanente la base statunitense a Moròn

Marines-a-Moron-US-DoD

ANSA  – Il Parlamento spagnolo ha ratificato a larga maggioranza l’accordo concluso fra Madrid e Washington che concede in forma permanente agli Usa la base di Moron, vicino a Siviglia, che gli Stati Uniti useranno per combattere le fiammate di jihad in Africa. Tutti i partiti meno il piccolo gruppo della sinistra plurale formato attorno a Izquierda Unida hanno approvato l’accordo.

Moron accoglierà in forma permanente 2200 marines, 500 funzionari dell’amministrazione militare e 21 aerei da combattimento Usa. In situazione di crisi il numero dei soldati americani nella base potrà salire fino a 3mila e quello degli aerei a 35. Finora la base andalusa era concessa in forma temporanea agli Usa in base ad un accordo rinnovato ogni anno.

Accoglieva solo 800 militari americani. Washington ha deciso di fare di Moron il centro delle operazioni per combattere l’espansione dell’ISIS e delle altre formazioni terroristiche jihadiste nell’Africa del Nord.

Davanti al parlamento il ministro degli esteri spagnolo Jose’ Manuel Garcia Margallo ha definito capitale” per la sicurezza del paese l’accordo con gli Usa, sottolineando che la minaccia dell’autoproclamato ‘califfato’ dell’Isis può avere solo una soluzione “militare”.

Margallo ha espresso preoccupazione per la situazione in Libia.

“La cosa più pericolosa” per la Spagna, ha detto, è che la Libia diventi “una specie di Afghanistan con petrolio”, una “piattaforma di esportazione del terrorismo” in tutta l’area. Da tre settimane, dopo gli attentati in Tunisia, Madrid ha innalzato in tutto il paese al livello quattro su una scala di cinque l’allerta per possibili attacchi terroristici islamici. Polizia e Guardia Civil presidiano stazioni, aeroporti, principali luoghi e edifici pubblici.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password