La Finlandia manterrà in servizio i kalashnikov

1280px-RK_62_76

Lo Stato maggiore della Difesa finlandese ha annunciato che non saranno acquistati nuovi fucili calibro 5,56 millimetri per sostituire gli attuali automatici Rk 62 da 7,62 millimetri. Secondo quanto riferito dal generale di brigata Seppo Toivonen, la necessità di adeguarsi agli standard NATO (che impiega da tempo il calibro 5,56) è importante ma allo stesso tempo l’Rk 62 è ancora “un’arma efficace che soddisfa i requisiti di un combattimento e sarà utilizzato ancora per lungo tempo”.

Toivonen ha confermato quanto riferito in precedenza dal ministero della Difesa finlandese che, ad aprile, aveva annunciato che gli RK 62 sarebbero rimasti in servizio, se necessario, sino al 2035. Derivato dalla versione polacca dell’AK 47, il Rynnäkkökivääri (fucile d’assalto) 62 è stato prodotto in Finlandia in 350 mila esemplari dalle società Valmet e Sako.

(con fonte Agenzia Nova)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password