A Rivolto la grande festa delle Frecce Tricolori

amg-0576-opt

Almeno 450 mila persone, forse mezzo milione, hanno seguito a Rivolto, la “tana” delle Frecce Tricolori, la due giorni di manifestazione aerea che ha celebrato i 55 anni dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale.

Un evento spettacolare che ha richiamato appassionati e fans del volo e delle Frecce Tricolori, organizzato dall’Aeronautica Militare e che ha visto la partecipazione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e del ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Per la prima volta sono stati presenti tutti
insieme gli 8 astronauti italiani Franco Malerba, Maurizio Cheli, Walter Villadei, Umberto Guidoni, Roberto Vittori, Luca Parmitano, Paolo Nespoli e Samantha Cristoforetti.

Alla grande manifestazione, realizzata con la collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, hanno partecipato nove pattuglie acrobatiche straniere (Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia) e due team civili tra i quali l’italiana ‘WeFly!’,
unica al mondo composta per due terzi da piloti disabili. Hanno solcato i cieli di rivolto oltre 100 velivoli, alcuni storici, inclusi quasi tutti quelli in servizio con l’Aeronautica Militare mentre tra i velivoli stranieri ha spiccato per l’esibizione effettuata un Mig 29 polacco.

Lo show, iniziato alle 10 del mattino, si è sviluppato senza sosta fino alle 18,30 quando è terminata l’esibizione delle Frecce che per l’occasione hanno effettuato una nuova figura acrobatica già presentata in anteprima nel luglio scorso alla manifestazione aerea di Lignano Sabbiadoro.

Ampia anche l’esposizione statica di velivoli e armamenti presso 12 aree tematiche accessibili al pubblico: lo spazio, la difesa, aerea missilistica integrata, trasporto sanitario di urgenza, il servizio meteorologico, la logistica di proiezione.

Presenti anche percorsi dedicati alla storia della forza armata, della pattuglia acrobatica nazionale e un settore dedicato alla formazione, all’addestramento e al mondo dei simulatori di volo.

Nella mostra statica hanno riscosso molto interesse i sistemi missilistici esposti da MBDA, in particolare il MEADS di prossima consegna all’Aeronautica, in un’area dominata simbolicamente dalla sagoma inconfondibile di un vecchio missile terra-aria Nike Hercules.

Finmeccanica era presente con molti prodotti aeronautici, incluso il convertiplano Agusta Westland AW-609, il caccia Typhoon e l‘addestratore avanzato M-346 che hanno effettuato una performance di grande rilievo nelle mani dei piloti del Reparto Sperimentale di volo, anche se il protagonista della giornata è stato ovviamente l’MB-339, velivolo che ha avuto un grande successo commerciale: acquistato da nove Forze Aeree (Italia, UAE, Perù, Argentina, Malesia, Nuova Zelanda, Ghana, Eritrea, Nigeria) impiegato dal 2010 anche dagli Al Fursan “The Knights”, la pattuglia acrobatica degli Emirati Arabi Uniti.

Tra le novità presentate da Finmeccanica c’era anche l’M-345, presente a Rivolto con la livrea della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN), il nuovo velivolo da addestramento che rimpiazzerà il 339 anche nelle frecce Tricolori.

La manifestazione ha avuto anche un aspetto addestrativo, come aveva anticipato alla vigilia dell’evento il comandante della Squadra aerea, generale Maurizio Lodovisi, “per addestrare e verificare la capacità del personale dell’Aeronautica Militare di schierare in tempi brevi, sullo stesso aeroporto, un alto numero di velivoli e a pianificare e condurre operazioni aeree complesse che coinvolgono anche personale e assetti aerei di altre nazioni”.

Il gioco di squadra, delle frecce tricolori “è una indicazione straordinaria per l’Italia” ha sottolineato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un  “esempio dell’eccellenza che l’Italia mette insieme quando fa squadra” ha detto il ministro Pinotti mentre il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha definito le Frecce Tricolori “simbolo di efficienza, addestramento e di entusiasmo, sono veramente ambasciatori importanti per il nostro Paese e per le nostre Forze armate”.

Alla manifestazione è stato dedicato ampio spazio sul sito dell’Aeronautica Militare

Foto Aeronautica Militare

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password