I rischi di un Occidente riluttante a combattere

houghton_2707347b

Il  capo di stato maggiore della Difesa del Regno Unito, generale Sir John Nicholas Reynolds Houghton, in un intervento al think-tank Chatam House di Londra (riferito dai quotidiani “The Guardian”, “Financial Times” e “The Telegraph” e ripreso dall’Agenzia Nova) ha espresso preoccupazione per i vincoli sempre più stretti al ricorso alla forza militare.

La mancanza di sostegno dell’opinione pubblica e del parlamento, a suo parere, potrebbero compromettere la capacità dissuasiva della Gran Bretagna contro eventuali nemici.

Il generale ha sottolineato che la riluttanza all’uso delle armi , condivisa da altri Paesi occidentali, ha le sue radici nel coinvolgimento britannico nella guerra in Iraq.

I vincoli opposti all’impiego della forza militare – ha avvertito l’ufficiale – “sono particolarmente significativi quando (…) riguarda il sostegno a operazioni da cui potrebbero dipendere interessi nazionali vitali”.

Ad oggi – ha aggiunto Houghton – le minacce affrontate dal Regno Unito e dall’Occidente “non riguardano la nostra sopravvivenza in senso fisico, ma sono esistenziali per il nostro stile di vita, la nostra prosperità, i nostri valori nazionali, le nostre libertà individuali e il senso del ruolo della nostra nazione nel mondo”.

L’articolo del Telegraph
L’articolo del Guardian

Foto: The Telegraph

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password