L’Iran vuole il caccia Su-30MK

su30MKI_air-attack

La famiglia dei caccia Su-27/30/35 Flanker, che continua a mietere successi commerciali nel mondo, suscita interesse anche in nuovi paesi che vedrebbero di buon occhio l’ingresso in servizio del poderoso velivolo russo.

Secondo i media di Mosca, l’Iran sarebbe in trattativa per un accordo che vedrebbe la produzione in licenza di caccia Su-30MK. Il successo ottenuto in India e in Algeria della versione MK avrebbe attirato l’attenzione di Teheran ma alle prestazioni del velivolo va sicuramente aggiunto il riconoscimento di Teheran alla posizione strategica della Russia nella crisi in Siria e circa gli accordi internazionali sul nucleare iraniano.

Secondo la stampa russa lo Stato persiano (presente con una propria delegazione al salone aerospaziale MAKS 2015) starebbe cercando di acquistare un lotto di caccia Su-30MK e, secondo le dichiarazioni rese da fonti iraniane non identificate, “l’Iran vorrebbe passare dalla fase di acquisto dei Su-30MK alla fase di co-sviluppo e produzione sul licenza. Mosca ha accumulato un’esperienza positiva con la produzione su licenza dei Su-30MK in India – ha proseguito la fonte – e siamo convinti di poterla replicare in Iran.”.

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password