Primi piloti afgani "combat ready" sul Super Tucano

A-29SuperTocanoAAF

Terminato il periodo di addestramento previsto per i piloti afgani destinati ai turboelica da attacco leggero Embraer-Sierra Nevada Corporation (SNC) A-29 Super Tucano; il corso, durato 337 giorni, è stato tenuto dal personale del 81st Fighter Squadron presso la base USAF di Moody, in Georgia.

La notizia, diramata dall’Air Combat Command (ACC) di Langley-Eustis, in Virginia, precisa che gli 8 piloti e i 12 specialisti che hanno completato la formazione sono ora pronti a formare gli equipaggi dei primi quattro Super Tucano che le Forze aeree afgane (AAF) potrebbero dichiarare pronti al combattimento entro la primavera 2016. Nessuna notizia invece circa i due afgani scomparsi l’11 dicembre scorso dalla base aerea Moody, gli specialisti Mirwais Kohistani e Shirzad Rohulla.

Nei prossimi tre anni il personale del 81st Fighter Squadron dovrebbe addestrare e rendere idonei all’A-29 altri 22 piloti AAF; secondo il programma USA di sostegno al governo di Kabul, entro il 2018 AAF riceverà altri 20 Super Tucano, con un’opzione per un ulteriore fornitura di 20.

Il velivolo è stato scelto perché ritenuto idoneo a sostituire  l’elicottero russo Mil Mi-35 Hind nelle missioni di attacco al suolo e di supporto alle truppe di terra. (IT log defence)

Foto: Afghan war news

Eugenio Roscini VitaliVedi tutti gli articoli

Colonnello dell'Aeronautica Militare in congedo, ha conseguito un master di specializzazione in analisi di sistema e procedure all'Istituto Superiore di Telecomunicazioni. In ambito internazionale ha prestato servizio presso il Comando Forze Terrestri Alleate del Sud Europa, la 5^ Forza Aerea Tattica Alleata e il Comando NATO di AFSOUTH. Tra il 1995 e il 2003 ha preso parte alle Operazioni NATO nei Balcani (IFOR/SFOR/KFOR). Gestisce il sito ITlogDefence.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password