Gli F-16 olandesi operativi da luglio anche sulla Siria

Royal_Netherlands_Air_Force_F-16_arrives_RIAT_Fairford_10thJuly2014_arp

Anche l’Olanda, su richiesta degli Stati Uniti, inizierà le missioni di bombardamento aereo sulle postazioni di Isis in Siria, estendendo quelle già in corso in Iraq nell’ambito della Coalizione€ In particolare, hanno annunciato il 29 gennaio i ministeri di Difesa ed Esteri i raid dei jet dell’Aja colpiranno “la Siria orientale”.

L’Olanda schiera già 6 F-16 (4 operativi + 2 in riserva) che operano sull’Iraq (dove hanno effettuato al 20 gennaio 2016  2mila ore di volo in 400 sortite da attacco) e che dal 1° luglio saranno impiegati anche sul territorio siriano.

Il contingente olandese comprende anche 180 militari dell’aeronautica oltre 130 istruttori, consiglieri militari e appartenenti a reparti logistici schierati in Kurdistan iracheno.

L’Aja fornirà inoltre un maggior supporto alle forze irachene e curde inviando nuovi team di istruttori e forniture di armi ed equipaggiamenti e sta valutando di allargare tali forniture alle “opposizioni moderate siriane”.

La decisione del governo olandese fa seguito alle richieste rivolte agli alleati dal Segretario alla Difesa statunitense Ashton Carter di accentuare la partecipazione alle operazioni belliche contro lo Stato Islamico.

(con fonti Reuters e AP/AGI)

Foto: Reale Aeronautica Olandese

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password