50 mila ore di volo per la flotta di F-35

F-35A-alla-base-di-Luke

Gli F-35 Lightning II operativi in 12 diverse basi nel mondo hanno superato questo mese la soglia delle 50.000 ore di volo. La prima ora di volo era stata effettuata con un F-35B, il velivolo BF-1, l’1 Giugno 2008. Il traguardo delle 25.000 ore è stato raggiunto nel Dicembre 2014, sei anni e sei mesi dopo.

Il successivo blocco di 25.000 ore è stato raggiunto un anno e due mesi più tardi. “Il programma F-35 continua a crescere e sta prendendo slancio. Abbiamo completato altri test di volo e aumentato le consegne per gli Stati Uniti e i paesi partner,” ha commentato il Tenente Generale Chris Bogdan, F-35 Program Executive Officer. “Le prossime 50.000 ore saranno raggiunte in tempi molto più rapidi perché nei prossimi tre anni la flotta mondiale degli F-35 raddoppierà.”

Le ore di volo si dividono in due categorie principali: ore di volo operative, effettuate da 155 velivoli consegnati a sei diverse nazioni (Australia, Italia, Olanda, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti), e ore di volo della fase di sviluppo e dimostrazione (SDD – System Development and Demonstration) effettuate dai 18 velivoli assegnati alle Integrated Test Forces della Edwards Air Force Base e di Naval Air Station di Pax River.

Le 50.000 ore raggiunte comprendono 37.950 ore volate dagli operational jet e 12.050 volate dalla flotta del programma di sviluppo e dimostrazione. Più di un terzo delle ore di volo sono state effettuate nel corso del 2015. Distinguendo tra i tre modelli, l’F-35A ha volato 26.000 ore, l’F-35B 18.000 e l’F-35C 6.000.

Gli F-35 sono operativi in 8 diverse basi: le Air Force Base di Edwards in California, Eglin in Florida, Hill AFB in Utah, Luke AFB in Arizona, le Air Station dei Marine Corps a Beaufort in South Carolina, Yuma in Arizona, la Naval Air Station di Patuxent River nel Maryland, e la Nellis AFB nel Nevada.

I voli sono anche stati effettuati presso due basi degli F-35 alla Air Station dei Marine Corps di Cherry Point nel North Carolina e all’Ogden Air Logistics Complex della Air Force Base di Hill nello Utah. Altre ore di volo sono state effettuate presso gli impianti di produzione di Cameri in Italia e di Fort Worth in Texas.

A oggi, sono più di 250 i piloti e 2.400 gli addetti alla manutenzione formati in sei diverse nazioni. Nei due stabilimenti sono attualmente in produzione più di 110 velivoli.

(con fonte comunicato Lockheed Martin)

Didascalia foto d’apertura:  Quattro F-35A Lightning II, tre velivoli statunitensi e uno australiano, durante un volo di addestramento alla Luke Air Force Base in Arizona.

Foto Lockheed Martin

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password