Parigi ritira i Mirage 2000 dal Niger

Mirage_2000_French_400

Parigi sta rimodulando le forze aeree mobilitate contro i jihadisti in Medio Oriente e Sahel ritirando dalla base di Niamey, in Niger, 2 cacciabombardieri Mirage 2000D assegnati all’operazione Barkhane.

1-_moo3626_article_pleine_colonneI caccia erano schierati nella capitale del Niger dall’aprile 2014 in supporto alle operazioni in Malì ma sono stati trasferiti a fine febbraio in Giordania dove rafforzano il dispositivo dell’operazione Chammal contro lo Stato Islamico, in cui la componente aerea d’attacco è composta da 6 Rafale basati negli Emirati Arabi Uniti e 6 Mirage 2000 in Giordania e che era risultata indebolita dopo il rientro della portaerei De Gaulle.

Attualmente l’Operazione Barkhane nel Sahel mobilita ancora 2 Mirage 2000C a Niamey che verranno presto ritirati lasciando in Niger solo i droni General Atomics MQ-9 Reaper affiancati da 4 Dassault Rafale schierati a N’Djamena, in Ciad, in turni di 4 mesi per i velivoli e di 2 mesi per il personale dell’Armèe de l’Air.

Nella turnazione effettuata tra agosto e dicembre del 2015 i Rafale hanno effettuato 170 sortite per oltre 500 ore di volo.

Foto: EMA

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password