“Marines” italiani uccisi i Libia: la Difesa smentisce Debka

British_Special_Forces_B_SAS_Libya_27_4_16

Il sito di intelligence israeliano Debka ha decritto nei dettagli una battaglia combattuta a est di Sirte, in Libia, in cui le milizie dell’Isis avrebbero attaccato un convoglio di miliziani di Misurata affiancati da “marines” italiani e forze speciali britanniche, causando “morti e feriti” tra le forze dei due paesi europei e tra i miliziani misuratini alcuni dei quali sarebbero stati catturati dai jihadusti. Secondo le fonti di Debka il convoglio sarebbe caduto in un’imboscata e duramente colpito” dai jihadisti dell’Isis.

L’attacco avrebbe preso il via con un’autobomba e successivamente milizie sul terreno avrebbero attaccato i militari dell’autocolonna, che avrebbe resistito anche grazie all’intervento dal cielo di aerei ed elicotteri d’attacco francesi e italiani.
Debka, non n uovo a rivelazioni esclusive che in qualche caso si sono rivelate bufale, riferisce che u ministeri della Difesa italiano e britannico avrebbero imposto il “blackout mediatico sulla battaglia”.

Il Ministero della Difesa italiano ha seccamente smentito definendo la notizia “priva di fondamento” e ribadendo che “non ci sono militari italiani in Libia”.  Nei giorni scorsi la Difesa aveva smentito anche la notizia diffusa dal Corriere della sera dell’imminente invio di 600/900 militari italiani in Libia.

Foto Debka

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password