ROLLOUT DEL PRIMO F-35 ADIR DI ISRAELE

Foto-Ministro-della-Difeda-di-Israele-nel-cockpit-dellF-35-Adir

Rappresentanti dei governi di Israele e degli Stati Uniti insieme a Lockheed Martin hanno celebrato ieri nbegli stabilimebnti Lockheed Martin di Fort Worth, Texas, il rollout del primo F-35A Lightning II dell’Aeronautica Israeliana.

“Israele è orgoglioso di essere il primo paese nell’area a ricevere e utilizzare l’F-35,” ha commentato Avigdor Liberman, Ministro della Difesa di Israele. “L’F-35 è il migliore aereo al mondo e la scelta dei nostri vertici militari è di primo livello. È evidente e ovvio per noi e per l’intera regione che l’F-35, l’Adir, sarà in grado di garantire una vera deterrenza e di accrescere le nostre capacità per un lungo lasso di tempo.”

Il generale di brigata aerea Tal Kelman, Capo di Stato Maggiore della Israeli Aur Fiorce ha commentato, “Come pilota con più di 30 anni di esperienza su un’ampia gamma di aerei, ho avuto il privilegio di volare con il simulatore dell’F-35 a Fort Worth ed è stato come avere il futuro nelle mie mani.

La combinazione unica di tecnologia all’avanguardia, impatto e un’incredibile interfaccia uomo-macchina porteranno il mondo verso la quinta generazione.”

“Siamo onorati di essere partner di Israele e di contribuire a rafforzare la partnership solida e duratura tra le nostre due nazioni,” ha dichiarato Marillyn Hewson, Chairman, Presidente e CEO di Lockheed Martin durante la cerimonia. “L’F-35 aiuterà Israele a confermarsi nel ruolo di punto di forza e stabilità nella regione e a mantenere la nazione sicura per le generazioni future.”

Il programma di acquisizione di Israele prevede 33 F-35A Conventional Take Off and Landing, o CTOL, acquistati attraverso il programma delle Foreign Military Sales (FMS). Israele contribuisce al programma F-35 con la produzione di semi-ali per l’F-35A da parte di IAI – Israel Aerospace Industries; il contributo di Elbit Systems Ltd. al casco Generation III Helmet-Mounted Display, che sarà utilizzato dai piloti dell’F-35 in tutto il mondo; la produzione di componenti compositi per la parte centrale della fusoliera dell’F-35 da parte di Elbit Systems-Cyclone.

Il generale Tal Kelman valuta che l’aeronautica israeliana possa in futuro incrementare la flotta di F-35 a 50 o  75 esemplari dotando i velivoli di equipaggimenti per la cyber war completamente nazionali.

Foto: Lockheed Martin e Avions d’Israel

Foto: Il Ministro della Difesa di Israele Avigdor Liberman ispeziona il cockpit del primo F-35A Lightning II dell’Israeli Air Force (IAF), soprannominato “Adir,” che significa “Il Grande” in ebraico, presso lo stabilimento Lockheed Martin per la produzione dell’F-35 a Fort Worth, in Texas (Lockheed Martin – Beth Steel)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password